Sensibilità Somatica e Dolore

Appunto inviato da sassy18
/5

Appunti sulla sensibilità somatica e il dolore: strutture sensoriali, definizioni, codificazioni delle informazioni, meccanismi nervosi della sensibilità somatica, dolore, dolore superficiale e dolore profondo, dolore riferito (3 pagine formato doc)

Strutture Sensoriali La fisiologia delle funzioni sensoriali presuppone tre strutture fondamentali: - recettore: è una cellula specializzata, o una sua porzione, che possiede la caratteristica di trasformare una forma di energia in un’altra, di operare, una trasduzione.
Ogni classe di recettori è specifica per una particolare forma di energia dello stimolo, che prende il nome di stimolo adeguato. I recettori convergono l’energia di un determinato stimolo in una variazione di polarizzazione della membrana - neuroni sensitivi primari: conducono in senso centripeto le scariche di impulsi nervosi evocate alla loro estremità periferica dai recettori. Il corpo cellulare si trova nei gangli radicolari o nei gangli dei nervi cranici.
Si dividono in: • I° tipo -> la membrana che riveste l’estremità del prolungamento periferico possiede la capacità di trasformare in fenomeni bioelettrici gli stimoli fisici o chimici ai quali sono sensibili • II° tipo -> non svolgono funzione recettiva, i recettori sono cellule separate di origine epiteliale. Il recettore è in contatto sinaptico con l’espansione terminale del neurone sensitivo e l’attivazione della fibra diretta al SNC è mediata da neurotrasmettitori.