Nadar

Appunto inviato da ladyguitarist
/5

Nasce il 6 aprile del 1820 a Parigi, il suo vero nome è Gaspard Fèlix Tournachon. (13 pagine formato doc)

Nel 1863 fonda insieme ad alte persone di scienza e di cultura la Società di incoraggiamento per la locomozione aerea a mezzo di apparecchi più pesanti dell’aria e per finanziare questa costosa attività, fa costruire uno dei palloni più grandi del mondo, Le Géant, che durante il secondo volo in Germania precipita al suolo ed egli rischia la vita.
Nel 1867 effettua l’ultima ascensione col pallone poi lo vende. Muore Baudelaire e lo stesso Nadar ne scrive il necrologio. Nel 1870, durante l’assedio di Parigi, su suo suggerimento, viene innalzato un pallone aereostatico per permettere il controllo delle posizioni prussiane e assicurare la comunicazione della città con il mondo esterno in quanto questo non poteva essere raggiunto dai cannoni prussiani. La guerra e le spese sostenute per gli aereostati della Resistenza mandano in rovina Nadar che deve lasciare il Boulevard des Capucines per uno studio più modesto nelle dipendenze di una villa in Rue d’Anjou. E’ del 1874 il primo salone degli impressionisti, ospitato da Nadar nel vasto atrio del boulevard des Capucines, che egli possiede ancora e affitta ogni tanto per manifestazioni di vario genere, riunioni, concerti, conferenze. Partecipano Monet, Degas, Renoir, Sisley, Pissarro, Cézanne, Boudin, Gullaumin..