Test del chi quadro

Appunto inviato da valerie1983
/5

Spiegazione dettagliata sul test del Chi quadro. (5 pagine formato doc)

Un problema che si ripropone costantemente a chi studia la segregazione mendeliana dei caratteri è se le frequenze fenotipiche osservate nella progenie di un incrocio siano rispondenti o meno a quelle attese in base all'ipotesi premessa o "ipotesi 0". L'ipotesi 0 (H0), ad esempio nel caso di un reincrocio di un genitore supposto eterozigote per un locus con un genitore supposto omozigote recessivo, è che il rapporto fenotipico nella progenie sia 1 : 1.
In una progenie di 200 individui, quindi, in base all'ipotesi zero attendiamo 100 individui segreganti per il carattere dominante e 100 per il carattere recessivo.

Immaginiamo di avere effettuato il reincrocio e di aver ottenuto 110 individui con il fenotipo dominante e 90 con quello recessivo, un rapporto evidentemente diverso dall'atteso 1 : 1. Decidendo senza l'ausilio dell'analisi statistica che la segregazione osservata non sia in accordo con H0, mentre in realtà tale accordo sussiste, incorreremmo in quello che nel linguaggio statistico è definito errore di I tipo o di I ordine.

Immaginiamo ora di eseguire un altro reincrocio e di ottenere una segregazione 130 : 70.
Se decidessimo che questi dati siano in accordo con H0, mentre in realtà non lo sono, commetteremmo quello che viene detto errore di II tipo o di II ordine.