La luna: riassunto sulle caratteristiche e le fasi lunari

Appunto inviato da terryrosy92
/5

La luna: riassunto che descrive le caratteristiche principali, la genesi e la formazione, la struttura interna, le fasi lunari, i moti di rivoluzione e le maree (3 pagine formato doc)

LA LUNA: RIASSUNTO SULLE CARATTERISTICHE E LE FASI LUNARI

La luna.
Carta d’identità:
Massa 1/81 di quella terreste
Raggio medio 1738 Km
Densità media 3,3 kg/dm3
Forza di gravità 1/6 di quella terrestre
Non è corretto dire che la Luna è un satellite della Terra, perché date le dimensioni reciproche, i due corpi formano un sistema biplanetario.
Entrambi ruotano infatti intorno ad un baricentro comune, situato 1700 km sotto la superficie terrestre.

Inoltre la Luna, oltre che dell’attrazione gravitazionale terrestre, risente fortemente anche di quella solare.
Il campo gravitazionale lunare esercita infine forti influssi sulla Terra, che vanno dalle maree, all’azione frenante sulla rotazione del nostro pianeta. A causa di quest’ultimo effetto, la rotazione terrestre si allunga di circa 2 millesimi di secondo per secolo. Allo stesso tempo, la Terra trasferisce parte della sua energia cinetica alla Luna, provocando un aumento della velocità di rivoluzione lunare, cosa che, a sua volta, tende a far allontanare la Luna dalla Terra.

La luna: riassunto breve


LA LUNA SPIEGATA IN MODO SEMPLICE

Morfologia della superficie lunare. La superficie lunare si presenta suddivisa in zone chiare e zone scure. Le prime costituiscono le cosiddette terre alte, zone rilevate ed accidentate, formate da altopiani, colline o vere e proprie catene montuose, che rappresentano oltre l’85% della superficie lunare. Le terre alte formano la parte di crosta originaria, modificata solo  dagli impatti meteorici. La superficie dei mari è coperta da uno spesso strato di detrito, detto regolite, formato da ceneri, lave basaltiche sminuzzate e sferule vetrose, prodotto dagli impatti delle meteoriti sulle rocce lunari. Sulla Luna non sembrano esservi stati fenomeni tettonici complessi come quelli che hanno originato il rilievo terrestre. I basalti evidenziano invece un’attività vulcanica con età di 3-4 miliardi di anni. Le emissioni di lave provenienti dal mantello si sono verificate quando la crosta era ancora sottile, in conseguenza delle fratture prodotte da violenti impatti meteoritici.

La luna: riassunto dettagliato


FASI LUNARI: RIASSUNTO

Sono dovuti agli impatti delle meteoriti, che, per l’assenza di atmosfera, risultano particolarmente violenti.Spesso i crateri sono circondati dal materiale roccioso sollevato dall’urto. Gli impatti meteorici sono l’unico agente  modificatore  attuale  della superficie lunare, morta ad ogni altro avvenimento geologico.La ridotta gravità lunare non riesce a trattenere i gas e quindi la Luna, come già detto, è priva di atmosfera (e di acqua).A causa di ciò sulla superficie lunare manca qualsiasi forma di modellamento (ad esclusione degli impatti meteorici). Il cielo lunare inoltre è nero, non vi sono albe o tramonti e l’escursione termica è fortissima.
La crosta delle terre alte è formata da anortosite, roccia intrusiva ricchissima in plagioclasi, rara sulla Terra; i mari sono invece riempiti di detriti ed effusioni basaltiche. Il mantello sottostante, di natura silicatica,  sarebbe  diviso  in  unaparte superficiale rigida (simile al mantello litosferico terrestre) ed in una più profonda plastica (simile all’astenosfera terrestre). Al centro abbiamo infine il nucleo metallico.