Lo spazio geografico e la globalizzazione

Appunto inviato da giulysnow
/5

Annotazioni dettagliate e ben strutturate (in forma di domande e risposte) sullo spazio geografico e la globalizzazione (6 pagine formato doc)

  • Di che cosa si occupa la geografia?
La geografia economica generale si occupa dello spazio geografico organizzato a diverse scale attraverso un sistema di relazioni verticali (o ecologiche) e orizzontali che si evolve nel tempo a seconda del livello di sviluppo economico, tecnologico e culturale delle società umane.
  • Che cos'è lo spazio geografico?
Lo spazio geografico è un'astrazione che rappresenta la distribuzione delle attività e degli insediamenti sulla superficie terrestre organizzato e collegato da relazioni orizzontali e verticali.
  • Che cosa si intende per relazioni orizzontali e verticali?
Le relazioni orizzontali sono quelle che intercorrono tra aree diverse e che comportano scambi di merci, circolazione delle informazioni, flussi migratori ecc.

Le relazioni verticali (o ecologiche) connettono i soggetti economici (insediamenti, imprese, ecc.) con le caratteristiche proprie dei diversi luoghi (clima, risorse minerarie, caratteri storico-culturali).

Questi due tipi di relazioni interagiscono tra di loro e quindi non è sufficiente un solo tipo.
Infatti ogni fatto economico localizzato sulla superficie terrestre è il risultato della combinazione di relazioni orizzontali e verticali.
Mentre nelle società primitive prevalevano i legami verticali con l'ambiente naturale, con il formarsi delle città si svilupparono i primi legami orizzontali, tra luoghi di produzione e luoghi di consumo. Questi legami si infittirono nel Medioevo con il commercio e ancora di più a partire dalla seconda metà del Settecento, con la rivoluzione industriale.In questo modo emersero alcune zone centrali, che si differenziarono dalla periferia: tra centro e periferia si generarono così degli squilibri che si accentuarono col passare del tempo.