Giappone: geografia

Appunto inviato da luigi15
/5

Ricerca di geografia sul Giappone: il clima, i confini, la storia, la popolazione, l'economia e le vie di comunicazione (5 pagine formato doc)

GIAPPONE CONFINI

Aspetti geografici.

Un vasto arcipelago. L'arcipelago giapponese e costituito da oltre 3.000 isole, che formano un grande arco. Le isole maggiori sono quattro: da nord a sud, Hokkaido (78.523 km2),Honshu (231.090km2), Shikoku (18.808 km3) e Kyushu (42.163km2).
L'arcipelago è bagnato a nord dal Mar di Ohotsk, a sud dal Mar Cinese Orientale, ad est dall'Oceano Pacifico e ad occidente dal Mar del Giappone. II suo sviluppo costiero e di ben 28.000 chilometri, con coste generalmente molto arti-colate e ricche di insenature.
L'arcipelago giapponese costituisce la parte più elevata di un lungo sistema montuoso sommerso, situato lungo il margine di scontro tra la zolla del Pacifico e quella asiatica.
E’ per questo motivo che il Giappone è soggetto a frequenti terremoti ed è ricco di vulcani attivi (circa 200), fra cui il più elevato e il Fuji (3.776m).
Le rare zone pianeggianti, poste allo sbocco delle strette valli che separano i rilievi, sono quasi sempre di natura alluvionale; fra queste, la più estesa è la regione del Kanto, che si estende sulla costa pacifica, a nord di Tokyo.

USA e Giappone nella Seconda guerra mondiale: tesina di maturità

CLIMA DEL GIAPPONE

Il clima. La gran­de estensione in latitudine determina notevoli differenze tra il nord e il sud del Paese. Le differenze sono determinate anche dall’influenza di alcune correnti marine: le coste settentrionali sono lambite dalla corrente fredda dell’Oya Shivo, proveniente dal mare di Bering, mentre quelle meridionali risentono del benefico influsso della corrente calda del Kuroshivo, che proviene dal Pacifico Tropicale. Il fattore che comunque resta determinante nelle variazioni del clima giapponese è quello dei venti che d’inverno spirano dalla Siberia portando neve e gelo  mentre  d’estate  giungono da sud, portando aria calda ed umida.Le coste orientali vengono inoltre battute dai cicloni, veri e propri flagelli, che possono arrecare gravissimi danni al territorio.

Il Giappone: tesina di geografia

GIAPPONE STORIA

Aspetti storici. Fino al secolo scorso il Giappone aveva mantenuto scarsissime relazioni. Il Paese, in cui da millenni si era costituito un impero, era rimasto in-fatti chiuso a qualsiasi influenza politica, economica e culturale sia europea che asiatica. Ma nel 1868 i! giovane imperatore Mntsuhiio abolì il sistema feudale su cui erano fondati i rapporti politici ed economici nel Paese e instauro un governo costituzionale sul tipo di quelli occidentali. Questo cambiamento politico pose fine al secolare isolamento del Giappone; migliaia di Giapponesi si recarono in Europa e negli Stati Uniti per imparare le nuove tecniche di produzione e di lavorazione nei vari processi industriali, che la scienza occidentale aveva messo a punto in tanti secoli di studio. II Giappone si dotò in tempi brevi di moderne attrezzature industriali e 1'apparato produttivo, finanziato dal governo, decollò in modo rapido, anche se il sottosuolo era povero di materie prime.

Ricerca sul Giappone

POPOLAZIONE DEL GIAPPONE

Per poter incrementare lo sviluppo economico del Paese, i governi giapponesi cominciarono ad attuare in Asia una politica di espansione territoriale allo scopo di procurarsi le materie prime necessarie per 1'industria. Nella prima metà del Novecento il Giappone occupava vasti territori lungo le coste orientali dell' Asia, imponendo il suo potere anche su gran parte della Cina; contemporaneamente il Paese riusciva ad imporsi con i suoi prodotti industriali su tutti i mercati internazionali. Ma la grande espansione economica e le mire imperialistiche del Giappone subirono un gravissimo tracollo con la sconfitta subita nella seconda guerra mondiale, in seguito alla quale il dominio giapponese fu ridotto alle quattro isole principali dell'arcipelago.