L'India

Appunto inviato da ittao
/5

Territorio, Popolazione. Economia e Storia. (6 pagine formato doc)

L' India L' India Introduzione L'India è uno stato dell'Asia meridionale.
Che comprende buona parte della regione himalayana e l'intera penisola omonima. Essa confina a nord con la Cina, il Nepal e il Bhutan, a est con il Myanmar e il Bangladesh, a ovest con il Pakistan. La penisola è delimitata ad occidente dal Mar Arabico mentre ad oriente dal golfo del Bengala, Entrambi facenti parte dell'oceano Indiano; lo stretto di Palk e il golfo Mannar la separano dallo Sri Lanka. La superficie dell'India si aggira ai 3.165.596 Kmq, che in confronto a quella dell'Italia, ne è undici volte maggiore ; la sua estensione costiera è di circa 7.000 Km e la capitale è New Delhi. Essa è oggetto di contesa da parte del Pakistan e della Cina per la sezione nord-orientale dello stato indiano.
L'India fino a circa 50 milioni di anni fa, era un continente a se, poi lentamente spostandosi verso nord, arrivò ad urtare contro la massa del continente asiatico. Il territorio e l'idrografia L'India può essere suddivisa in quattro regioni naturali principali: quella dell'Himalaya, quella della pianura indogangetica, quella dell'altopiano del Deccan e quella dei Ghati, orientali e occidentali. Il sistema montuoso himalayano, è il più giovane al mondo, che include a ovest la catena del Karakoram con l'Everest e il K2, le due cime più alte del nostro pianeta. Ai piedi dell'Himalaya, nella pianura alluvionale indogangetica, formata dai depositi dei tre fiumi sacri: Indo, Gange e Brahmaputra. Grazie alla presenza di queste acque, questa è la zona più densamente abitata dell'India. Lungo il confine sud-occidentale con il Pakistan, si estende la zona arida del Grande Deserto Indiano, o deserto del Thar. La parte centrale, invece è costituita dal vasto tavolato del Deccan, che ospita la savana e diventa steppa nelle zone più aride, occupa gran parte dell'India peninsulare. I due allineamenti montuosi dei Ghati(il termine “ghat infatti significa “gradino, “scalinata”), orientali e occidentali, si congiungono nella punta della penisola, nei pressi di Bangalore. Tra i maggiori bacini idrografici dell'Altopiano del Deccan vi sono il Cauvery, il Godavari e il Khrisna. Il clima L'ampia estensione del territorio, fa si che il paese presenti diverse condizioni climatiche, a seconda dei luoghi. Tuttavia prevale il clima di tipo tropicale monsonico. Dacché i monsoni sono dei venti periodici che cambiano rotta ogni sei mesi, esso è suddiviso in due stagioni, quella delle piogge e quella ventosa. Quella piovosa, da giugno a novembre, con venti provenienti da sud-ovest e nord-est, porta umidità e talvolta precipitazioni, che delle volte causano gravi alluvioni; mentre quella secca del monsone di nord-est, da dicembre all'inizio di marzo, caratterizzata da un clima estremamente asciutto, portando lunghi periodi di siccità e l'incubo delle carestie per la popolazione. L'alternanza dei monsoni determina anche i ritmi dell'agricoltura e le rese agricole dei singoli anni. La