Il Bangladesh

Appunto inviato da
/5

Ricerca approfondita sul Bangladesh. (file.doc, 6 pag) (0 pagine formato doc)

Untitled Bangladesh Ufficialmente Repubblica Popolare del Bangladesh.
Stato situato nella regione nord-orientale del subcontinente indiano, nell'Asia meridionale. Confina ad ovest, a nord e ad est con l'India, a sud-est con la Birmania (Myanmar) e si affaccia a sud sul golfo della Bengala. Ha una superficie di 143.998 km e la capitale è Dacca. Il Bangladesh occupa la maggior parte della regione storica della Bengala. Con l'indipendenza dell'India e la separazione tra indù e musulmani in due diversi stati (1947), il territorio dell'attuale Bangladesh fu annesso al Pakistan, di cui costituì una provincia con il nome di Bengala Orientale fino al 1955, anno in cui la denominazione ufficiale fu mutata in Pakistan Orientale. Il 26 marzo 1971, i leader autonomisti del Pakistan Orientale dichiararono l'indipendenza della "nazione della Bengala" o Bangladesh, ma il riconoscimento ufficiale, determinato dalla vittoria militare sulle truppe pakistane, avvenne solo il 16 dicembre 1971.
Territorio Il territorio del Bangladesh è formato da un'ampia pianura solcata dal Gange, dal Brahmaputra e dai rispettivi affluenti. La fascia costiera, che si estende per circa 580 km, si affaccia sul golfo della Bengala; le zone collinari (meno di un decimo del territorio) occupano la regione sud-orientale (Chittagong Hill) e le propaggini settentrionali e orientali al confine con l'India. Al confine con la Birmania s'innalza il monte Mowdok Mual (1003 m), la cima più alta del paese, mentre la regione centro-settentrionale presenta una zona caratterizzata dalle erosioni d'antiche terrazze alluvionali, il Madhupur Tract, e un analogo bassopiano con modeste ondulazioni, il Barind, situato nella regione sud-occidentale al confine con l'India. Idrografia I fiumi principali assumono nomi differenti lungo i vari tratti del loro corso; il Gange è chiamato Padma dal suo punto di confluenza con lo Jamuna, uno dei due rami in cui si divide il corso del Brahmaputra. Durante la stagione estiva dei monsoni la regione della foce diventa un'area paludosa e acquitrinosa, per questo motivo le case sono costruite soprattutto su terrapieni e argini abbastanza elevati in modo da proteggerle dalla piena delle acque. Clima Il clima è caratterizzato dalla presenza, da maggio a metà ottobre, del monsone tropicale che porta abbondantissime piogge. Nella regione centro-orientale la media annua delle precipitazioni è di 1400 mm, in quella nord-orientale di circa 5080 mm. Il paese, da aprile a maggio e da settembre a novembre, è spesso investito da cicloni (che si formano sopra il golfo della Bengala) i quali provocano devastanti precipitazioni, spesso accompagnate da mareggiate che sommergono la regione costiera. Si ricorda a questo proposito il disastro del novembre 1970 nel quale hanno perso la vita oltre 300.000 persone. Le temperature sono piuttosto elevate, con modeste escursioni termiche stagionali; a Dacca la temperatura media è di 19 °C a gennaio e di 29 °C a maggio. Flora e fauna Fatta eccez