Medio Oriente

Appunto inviato da luigi15
/5

Ricerca sul Medio Oriente approfondita e coredata di foto. (7 pagg., formato word) (0 pagine formato doc)

Untitled Aspetti geografici Il Medio Oriente è una vasta regione, con una superficie di oltre 7 milioni di kmq; è delimitata ad ovest dal Mar Mediterraneo e dal Mar Rosso, a sud dal Mare Arabico e dall'Oceano Indiano, ad est dalle montagne del Belucistan e dell'Hindukush, a nord dalla conca araliana, dal Mar Caspio, dalle montagne del Caucaso e dal mar Nero.
La regione, che conta circa 200 milioni d'abitanti, comprende ben 19 stati: Turchia, Siria, Libano, Cipro, Israele, Giordania, Arabia Saudita, Yemen, Omar, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Bahrein, Kuwait, Iraq, Georgia, Armenia, Azerbajdzan, Iran e Afghanistan. L'Asia Occidentale può essere divisa in due regioni geografiche distinte: la fascia montuosa a nord-est e un vasto tavolato a sud-ovest.
Dalla penisola anatolica, l'estrema propaggine occidentale del continente asiatico, si prolunga, infatti, verso est una fascia imponente di catene montuose che racchiudono vasti altopiani: sono i Monti del Ponto e il Tauro, che circondano l'Altopiano dell'Anatolia, e i Monti Elburz, i Monti del Belucistan e i Monti Zagros, che racchiudono l'Altopiano dell'Iran. Le cime più elevate di questa vasta area sono il Monte Elbrus (5633 m), situato nel Caucaso, un sistema montuoso a nord-est della penisola Anatolica, il Monte Ararat (5165 m), situato più a sud, il Monte Damavand (5605 m), sui Monti Elburz. La parte sud-occidentale della regione è invece occupata da un grandissimo tavolato, inclinato da sud-ovest verso nord-est e profondamente eroso dagli agenti esogeni, che in gran parte forma la penisola Arabica. Fra il tavolato Arabico e la fascia montuosa si distende la Mesopotamia, l'unica grande pianura dell'Asia Occidentale, percorsa da due fiumi il Tigri e l'Eufrate. Nella regione si trovano anche alcuni laghi salati, tra i quali il Mar Morto situato in Palestina, in una delle più profonde depressioni del pianeta. Gran parte del Medio Oriente è caratterizzato da un clima arido: la penisola arabica, a causa delle scarse e sporadiche precipitazioni, presenta un territorio occupato interamente da steppe e aree desertiche; le temperature sono molto elevate d'estate e meno rigide d'inverno. Anche le regioni montuose interne e gli altopiani sono caratterizzati da alte temperature estive e basse temperature invernali; le precipitazioni, assai scarse, permettono solo la crescita di una magra steppa cespugliosa. Le regioni periferiche del Medio Oriente offrono, invece, condizioni climatiche più favorevoli all'insediamento: la fascia costiera, bagnata dal Mar Mediterraneo, gode di un clima mite e abbastanza piovoso, ed è dominata dalla macchia mediterranea, mentre il versante meridionale del Caucaso e la fascia dei Monti Elburz presentano estati miti ed inverni freddi con un'abbondante piovosità che permette la crescita di rigogliosi boschi. Aspetti Economici Il settore primario, anche a causa della povertà d'acqua di molte zone del Medio Oriente, è generalmente poco produttivo: in alcune regioni, come l'Arabia e l'