Norvegia

Appunto inviato da boball
/5

Ricerca sulla Norvegia: Storia, aspetto fisico, economia, ambiente, clima ed economia. (file.doc, 3 pag) (0 pagine formato doc)

Untitled Norvegia La Norvegia, la Svezia e la Finlandia formano la penisola Scandinava.
La Norvegia si trova ad est della penisola Scandinava ed è quasi interamente montuosa. A causa dei ghiacci e del clima molto freddo, i norvegesi hanno scelto di vivere lungo le coste che sono più miti grazie all'influsso della Corrente del Golfo. Le insenature della costa si chiamano fiordi e, al riparo di questi, sorgono le maggiori città norvegesi. Il territorio La Norvegia è quasi interamente montuosa; le coste sono alte e rocciose e fronteggiate da continui arcipelaghi insulari ( tra cui quello delle Lofoten e delle Vesteralen). I fiordi sono l'elemento più suggestivo del paesaggio norvegese: il maggiore è il Sognefjorden, che si addentra nelle Alpi Scandinave per 220 Km.
Le pianure si estendono solo a Sud-Est e nelle valli più ampie. Benchè non molto elevate ( tra i 2000 ed i 2500 m. le cime più alte), le montagne sono piuttosto aspre e di aspetto alpino ( si parla infatti di Alpi Scandinave). I ghiacci, che coprono circa 5000 kmq del paese, hanno modellato le numerose valli e, con il loro lavoro di sgretolamento hanno creato zone di altopiano. Gli stessi fiordi non sono altro che la parte terminale di antiche valli glaciali invase dal mare. I fiumi norvegesi sono brevi ed impetuosi, interrotti da frequenti cascate, e proprio per questo adatti allo sfruttamento per la produzione dell'energia elettrica. Il fiume più importante è il Glama (580 Km). In Norvegia ci sono anche molti laghi di origine glaciale, poco estesi e con una caratteristica forma allungata. Il territorio norvegese si trova a latitudini molto settentrionale, a nord del circolo polare artico; per questo il giorno dura alcuni mesi in estate (“il sole di mezzanotte”) e l'oscurità a lungo in inverno. Il freddo polare è però mitigato dagli influssi oceanici della corrente del Golfo che tocca le coste del paese. In Norvegia piove molto, ma sono anche molto frequenti le nebbie, che colpiscono le coste, ma si diradano all'interno. La vegetazione dominante è costituita da boschi di conifere nelle basse valli; più in alto ci sono boschi di betulle e poi la povera vegetazione alpina; nelle regioni sud occidentali prevale invece il bosco di latifoglie. La popolazione La popolazione norvegese appartiene quasi interamente al ceppo germano-scandinavo. Nel nord vive anche la minoranza etnica dei lapponi (20.000) e quella dei finni (12.000). Nel paese sono diffuse due lingue ufficiali, una simile al danese (riksmal) e l'altra, il neo norvegese (nynorsk). Oggi si tende ad unificare le due lingue. La religione più diffusa è quella luterana. La densità demografica media è molto bassa perché le difficili condizioni ambientale hanno determinato uno scarso popolamento; gli insediamenti umani si concentrano infatti lungo le coste e nel sud del paese. La società norvegese è molto progredita e vanta efficienti strutture pubbliche ed un'ottima organizzazione sanitaria. Il reddito pro-capite è tra i più