Portogallo

Appunto inviato da boby86
/5

Ricerca ben fatta sullo stato del Portogallo (Aspetto fisico, storico-attuale, demografico, economico e politico). (8 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

ASPETTO FISICO ASPETTO FISICO Posizione geografica Il Portogallo si trova nella parte occidentale della Penisola Iberica.
Confina a nord ed a est con la Spagna; è bagnata a sud ed a ovest dall'oceano Atlantico, dove si trovano le isole Azzorre e Madeira, parte dello stato. La superficie del Portogallo, comprese le isole, è di 91.985 km2; il paese possiede inoltre un territorio d'oltremare, Macao, a ovest di Hong Kong. Morfologia confini del Portogallo sono segnati da corsi d'acqua e da rilievi montuosi che occupano anche gran parte del territorio interno. A ovest e a sud i rilievi digradano fino a un'ampia pianura costiera intensamente coltivata.
La catena montuosa più elevata è la Serra da Estrela, nel Portogallo centrale, che raggiunge quasi 2000 m di altitudine. Il paese è solcato da tre grandi fiumi, che nascono in Spagna e sfociano nell'oceano Atlantico; il principale è il Tago (portoghese Tejo), alla cui foce si trova Lisbona, seguito dal Douro, presso la cui foce sorge Porto, e dal Guadiana, che segna in parte il confine orientale; un quarto fiume, il Minho, scorre lungo il confine settentrionale del paese. Idrografia Il Portogallo è attraversato da tre grandi corsi d'acqua che nascono in Spagna e sfociano nell'Oceano Atlantico: il fiume Tajo, alla foce del quale sorge Lisbona, è il più lungo, seguito dal Duero e dal Río Guadiana, che costeggia parte del confine orientale. Un quarto fiume, il Río Minho, segna un tratto del confine settentrionale. Il clima Il clima risente delle influenze oceaniche e dell'anticiclone delle Azzorre. Le prime, nel periodo autunnale, portano abbondanti precipitazioni nelle regioni montuose settentrionali, dove gli inverni sono freddi. Le regioni interne e meridionali sono invece caratterizzate da un tipico clima mediterraneo, mentre l'anticiclone delle Azzorre determina in tutto il paese estati secche, spesso con temperature molto elevate. La temperatura media annua a nord del fiume Duero è di 10°C circa, mentre nella regione tra i fiumi Tajo e Duero tocca i 16°C circa e nella valle del Río Guadiana i 18°C. Le precipitazioni sono particolarmente abbondanti a nord, con medie annue intorno ai 1400 mm in alcune zone interne settentrionali, mentre lungo la costa meridionale non cadono più di 500 mm di pioggia all'anno. Flora e fauna La vegetazione del paese è caratterizzata da estesi boschi di querce e pini diffusi nelle umide regioni montuose; sui terreni più aridi delle regioni meridionali crescono invece viti e ulivi. Fra gli animali selvatici si trovano il lupo, la lince, il gatto, la capra, la volpe, il cinghiale, il cervo e la lepre. Inoltre nel paese vivono numerose varietà di uccelli e insetti. ASPETTO STORICO-ATTUALE Le antiche dominazioni hanno lasciato tracce nei numerosi reperti archeologici, alcuni dei quali risalgono a epoche preistoriche: tra questi i dolmen - antiche pietre tombali ritrovate lungo la costa atlantica e nella regione dell'Algarve - e alcune tombe risalenti all'età del Ferro. Durante