Argentina

Appunto inviato da luca89
/5

Ricerca sull'Argentina (Geografia fisica ed economica). (2 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Tonetti Giovanni Ricerca Argentina L'Argentina è uno Stato dell'America del Sud, che si estende dal tropico del Capricorno alla Terra del Fuoco e dalle Ande all'Oceano Atlantico; 2.780.092 Km (quadrati), 34.587.000 ab.
Capoluogo Buenos Aires. Geografia. - Geografia fisica. La caratteristica principale in Argentina è data dal forte contrasto tra le pianure della parte orientale e le montagne della parte occidentale. A ovest si eleva la Cordigliera delle Ande, piegata durante il terziario e dislogata in seguito a sprofondamenti, sollevamenti ed eruzioni. I terremoti e il vulcanismo attivo attestano ancor oggi la poca stabilità di questa zona.
A nord le Ande presentano un aspetto compatto e tabulare. La Puna de Atacama, divisa tra Argentina e Cile, è una zona elevata e desertica (4.000 m) attraversata da catene che superano i 5.000 m e costellata da depressioni chiuse, i salares. La Puna è dominata a ovest da alti vulcani (Llullaillaco 6.723 m) ed è limitata a est da un gruppo di catene cristalline. Il complesso montuoso è dominato dall' Aconcagua (6959 m). Le altitudini dei vulcani diminuiscono man mano che si procede verso la Terra del Fuoco. La maggior parte dell'Argentina è però occupata dalle pianure: a nord i terreni sciolti del Chaco; fra il Paranà e l'Uruguay la "Mesopotamia argentina" (Entre Rìos), formata da colline lunghe e basse, lagune e paludi; a nord-est l'altitudine si eleva di nuovo e nella provincia di Misiones la pianura lascia spazio a bassi tavolati di arenaria e basalto. Al centro dell'Argentina vi è la Pampa, interrotta solo nella parte meridionale da piccole catene cristalline e all'estremo ovest dalla Sierra de Còrdoba. A sud del Rìo Colorado si elevano i monotoni altopiani della Patagonia intagliati da canones. La costa è caratterizzata da profonde rientranze, alte ripe e massicce sporgenze. A sud le temperature sono sempre piuttosto basse, all'estremo nord il caldo è tropicale e consente colture tropicali. L'unica costante climatica dell'Argentina è l'aridità. Gli alberi sono rari, la maggior parte della vegetazione è costituita da praterie e cespugli spinosi. Boschetti, erbe e fiori crescono nella Sierra de Còrdoba, mentre la "Mesopotamia" è il Paese delle praterie di graminacee dominate dai palmizi. Una macchia discontinua di alberi nani caratterizza la Patagonia. La Pampa è una sterminata prateria di erbe e di graminacee. Sprazzi di foreste si trovano nel sud, lungo lo stretto di Magellano, oppure in alcune zone settentrionali. -Geografia economica. L'agricoltura, praticata soprattutto nella Pampa, si è meccanizzata, motorizzata e tecnicizzata. Tra le colture prevale il frumento, di cui l'Argentina è uno dei maggiori esportatori mondiali. Seguono mais, riso, girasoli, patate, pomodori, arachidi, agrumi e banane. La provincia di Tucumàn eccelle per la canna da zucchero, nel Rìo Negro si coltivano le barbabietole. Molto importante l'allevamento: l'Argentina è uno dei principali produttori mondiali di carne bovina e di la