L'Africa nera

Appunto inviato da maximilian2231
/5

Ricerca sul continente africano. (file. doc, 6 pag) (0 pagine formato doc)

AFRICA NERA AFRICA NERA IL SAHEL E IL GOLFO DI GUINEA I paesi di questa grande regione occupano la vasta porzione del continente africano compresa tra il deserto del Sahara e il golfo di Guinea.
Si possono distinguere due aree con caratteri fisici diversi: il Sahel e l'area del golfo di Guinea. Il nome Sahel deriva dall'arabo sahil che vuol dire riva: l'area si affaccia infatti come una riva del deserto del Sahara. È un'ampia fascia semi desertica formata da un vasto tavolato disseminato di modesti rilievi. Affacciata sull'oceano Atlantico anche l'area del golfo di Guinea è perlopiù pianeggiante bordata all'interno da una serie di altipiani su cui si innalzano rari massicci isolati. Le pianure costiere hanno origine alluvionale: sono state già create dall'azione di alcuni grandi fiumi(Senegal, Volta, Niger).
Climi Il Sahel ha un clima molto arido; le precipitazioni, benché superiori a quelle del deserto, sono scarse e saltuarie. La regione del golfo di Guinea è caratterizzata invece da una piovosità abbondante e da temperature elevate, fattori che favoriscono la crescita di una fitta e rigogliosa foresta equatoriale. Ambienti climatici Il principale problema ambientale della regione del Sahel è rappresentato dall'avanzata del deserto, di cui è in parte responsabile anche l'uomo. L'attività prevalente nell'area è infatti la pastorizia nomade, che provoca la progressiva distruzione della vegetazione e l'impoverimento del suolo. Nella regione del golfo di Guinea il problema è invece costituito dall'eccessivo disboscamento: le popolazioni locali tagliano infatti tratti di foresta per ricavare spazi utili per le coltivazione; ancora più vasti sono poi i tagli praticati dai commercianti di legname pregiato. I gravi danni ha subito l'ambiente della Savana nel periodo coloniale per la creazione di grandi piantagioni e la pratica indiscriminata della caccia. Molte specie animali ed estinzione sono protette in alcuni grandi parchi. Idrografia Il Sahel è molto povero di corsi d'acqua, specie nella parte settentrionale; si possono ricordare un tratto del corso del Nigel e il lago Ciad. Più ricca di acqua è la regione del golfo di Guinea. Dagli altipiani su cui si estende la Savana, numerosi fiumi scendono al mare formando rapide e cascate. Da ovest verso est i principali corsi d'acqua sono: il Senegal, che segna per lungo tratto il confine tra la Mauritania e il Senegal; il Volta, che forma in Ghana un grande bacino artificiale; il Niger, terzo fiume africano(4160 Km), che nasce in Guinea, attraversa il Mali e il Niger e sfocia in Nigeria con un grande delta. Orografia COSTE ED ISOLE Le coste sono generalmente basse e diritte, spesso acquitrinose, ricchi di cordoni litorali e lagune. Fanno parte dell'area anche l'arcipelago di Capo Verde( formato da dieci isole e cinque isolotti di origine vulcanica, di fronte alla costa del Senegal) e le isole vulcaniche di Sao Tomé e Principe, nel golfo di Guinea. Il Sahel una delle regioni più povere del mondo Il Sahel è