Allevamento, pesca, silvicultura, risorse

Appunto inviato da
/5

Ricerca su allevamento, pesca, silvicultura e risorse ittiche, del sottosuolo ed energetiche.(5 pagine, formato word) (0 pagine formato doc)

L'ALLEVAMENTO NEL MONDO L'ALLEVAMENTO NEL MONDO La distribuzione mondiale degli animali d'allevamento non è omogenea su tutto il territorio mondiale.
Questo dipende da diversi fattori quali: grado di sviluppo economico caratteristiche dell'ambiente abitudini alimentari e religione(es. mussulmani non mangiano maiali) ALLEVAMENTO TRADIZIONALE È caratterizzata dalla pastorizia, che può essere mobile o sedentaria. Quella mobile può essere praticata su campi non particolarmente adatti all'agricoltura, usati quindi per l'allevamento. Vengono allevati in questo modo di solito animali di poche pretese alimentari come capra, pecora, cammello. Quella sedentaria invece viene praticata con l'agricoltura di sussistenza, dove gli animali crescono su campi lasciati a riposo.
Questo allevamento non ha rese elevate in termine di carne, latte e lana e sono spesso usati come mezzi di trasporto o di lavoro. ALLEVAMENTO MODERNO È diffuso nei paesi + industrializzati, dove gli alti capitali permettono la selezione di razze migliori. In grandi distese di campi a bassa densità di popolazione come in quella americana si pratica l'allevamento estensivo, quello intensivo viene invece praticato in europa, dove i terreni migliori servono per l'agricoltura. I suini sono un'allevamento a parte, infatti crescono ovunque e in qualsiasi condizione. PRODUZIONE E COMMERCIO DI CARNE La continua selezione delle razze e l'affinamento delle tecniche di allevamento hanno permesso aumenti delle rese di carne e una minor presenza di grassi. Sono aumentate anche le rese di latte e di lana e oggi degli animali non si butta via nulla. Infatti le ossa e il sangue che una volta venivano scartati ora vengono usati nell'industria. I maggiori produttori di carne bovina sono il nord e il sud america ma anche stati europei come la francia e la germania. Ci sono però diversi ostacoli per il commercio, come l'atteggiamento potrezionistico per salvaguardare la produzione nazionale o come blocchi di importazione come quello americano per evitare lo scambio di animali affetti da malattie. Purtroppo pur essendo la produzione bovina molto + sviluppata rispetto ai reali bisogni ci sono paesi sottosviluppati che non hanno denaro per acquistarla. Il mercato dei suini non è molto sviluppato, quello ovino è sviluppato soprattutto per la lana e il pollame è diffuso nei paesi produttori di mais. LA PESCA NEL MONDO Oggigiorno il pescato è concentrato nelle mani di poche nazioni come cina, giappone, stati uniti, india, e russia. La pesca viene effettuata soprattutto in acque internazionali anche molto distanti dalle nazioni madre. La maggior parte del pesce viene pescato nel nord del mondo. Negli ultimi anni la pesca è aumentata di tantissimo, per far fronte all'aumento di popolazione. La grande offerta di pesce si spiega con il fatto che una volta esaurita una specie, questa viene sostituita subito da un'altra di minor pregio. Purtroppo la fauna ittica stà subendo un diminuzione negli ultimi anni, questo è dovut