America meridionale: riassunto

Appunto inviato da costi90
/5

America meridionale: riassunto sul disboscamento della Foresta amazzonica, l'agricoltura e l'allevamento, etnie, lingue e religioni, il trasporto e le condizioni sociali dell'America del Sud (2 pagine formato doc)

AMERICA MERIDIONALE: RIASSUNTO

America del Sud.

L'uomo nell'ambiente. Uno dei problemi principali dell’America Meridionale è il disboscamento della Foresta amazzonica, infatti negli ultimi decenni l’uomo ha eseguito disboscamenti dissennati (folli) per sfruttare il legname e ricavare nuovi spazi agricoli.
La foresta amazzonica si estende  su 8 Stati: interessa il Brasile per il 60%, la Bolivia, la Perù, Ecuador, Colombia, Venezuela, Guyana e Guyana Francese; questo fa capire che lo sfruttamento della foresta è operato da più paesi che hanno in comune una grande povertà e l’indebitamento con altri stati e con la Banca mondiale e questi paesi non hanno alcuna intenzione di rinunciare ad una risorsa tanto preziosa. Inoltre sono state costruite grandi dighe per la produzione di energia elettrica, sono state costruite strade e ferrovie, basi ed aeroporti militari.
Migliaia di contadini hanno bruciato grandi porzioni (parti) di foresta per ricavare terreni coltivabili e per questo è aumentata l’anidride carbonica nell’atmosfera (a seguito della combustione) con conseguente innalzamento della temperatura del pianeta.

Economia del Sud America: tesina

AMERICA MERIDIONALE ECONOMIA

AGRICOLTURA E ALLEVAMENTO
L’America Meridionale ha un’economia organizzata in modo elementare; per secoli le ricchezze sono state in mano dei grandi proprietari terrieri.
La prima forma di SFRUTTAMENTO ESTENSIVO del territorio è costituita dall’allevamento bovino che è diffuso nelle aree pianeggianti (Chaco, Pampas e Patagonia), infatti l’allevamento è senza dubbio la maggiore risorsa dell’America Meridionale.
Un’altra forma di sfruttamento estensivo è la coltivazione di frumento ( a sud del rio della Plata)
Le colture intensive (piantagioni) sono più sviluppate nelle regioni costiere; le principali risorse delle piantagioni sono le produzioni del caffè, cacao e canna da zucchero.
Anche la pesca è molto praticata.
Nei paesi a nord (Venezuela, Ecuador e Colombia) ci sono ricchi giacimenti di petrolio, in Brasile ed Argentina ci sono carbone e metano.
Dai grandi fiumi si ricava una grande quantità di energia elettrica.
In America meridionale nessun paese ha un buon livello industriale, solo in Venezuela, in Brasile e in Cile ci sono più industrie ed il motivo è perché l’America meridionale dipende da aziende e capitali stranieri.

L'America meridionale: riassunto

AMERICA MERIDIONALE TERRITORIO

AMERICA MERIDIONALE
ETNIE, LINGUE RELIGIONI
L’America Meridionale è popolata da 337 milioni di abitanti.
La popolazione è distribuita sul territorio in maniera irregolare, infatti le montagne e gli altipiani sono quasi del tutto disabitati ed anche le fasce costiere meridionali ed i territori dell’estremo sud dove il clima è molto freddo; quindi la maggior parte della popolazione si è insediata lungo le coste settentrionali e nei grandi estuari dei fiumi che sfociano nell’Atlantico e vive in grandi città.
La popolazione si divise in 3 grandi etnie: bianchi (discendenti da europei), indios e neri (discendenti dagli schiavi deportati dall’Africa).
La lingua più diffusa è lo spagnolo, parlato ovunque tranne che in Brasile dove si parla il portoghese. Gli indios rimasti parlano le loro lingue.
La religione più praticata è il cattolicesimo, anche se il protestantesimo è in aumento; gli indios conservano i culti di tipo animista.