Australia: l'ordinamento dello stato

Appunto inviato da deafuma
/5

Partiti politici, diritti territoriali degli aborigeni, sistema sanitario e assistenza sociale. (2 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

ORDINAMENTO DELLO STATOo AUSTRALIA L'ORDINAMENTO DELLO STATO L'Australia, democrazia parlamentare di tipo federale, costituisce uno stato indipendente nell'ambito del Commonwealth.
La Costituzione australiana, entrata in vigore nel 1901, si fonda sulle tradizioni parlamentari britanniche, incorporando alcuni elementi del sistema statunitense. Capo dello stato è il sovrano del Regno Unito, rappresentato da un governatore generale; una crescente parte dell'opinione pubblica australiana preme affinché il paese, pur restando nell'ambito del Commonwealth, diventi una repubblica. Agli stati federati sono riservati tutti i poteri non attribuiti al governo federale.
L'Australia è membro fondatore delle Nazioni Unite. Il potere esecutivo è esercitato dal consiglio federale, presieduto dal primo ministro (rappresentante del partito politico di maggioranza) che è responsabile di fronte al Parlamento federale; il potere legislativo risiede nel Parlamento federale, composto da due camere: il Senato, di 76 membri (dodici per ciascuno stato e, dal 1974, due per ciascun territorio) eletti a suffragio diretto con sistema elettorale proporzionale per un mandato di sei anni; e la Camera dei rappresentanti, di 148 membri, eletti a suffragio diretto per un mandato non superiore ai tre anni. Nel sistema giudiziario, l'organo supremo è rappresentato dall'Alta corte, che si compone di un presidente e di un consiglio di 6 membri designati dal governatore generale. In ciascuno degli stati federati vige un sistema di governo bicamerale, fatta eccezione per il Queensland, in cui vi è un'unica Camera. Un governatore rappresenta il sovrano inglese in ogni stato. L'attività di governo è esercitata da un Consiglio dei ministri, presieduto da un primo ministro. Partiti politici In Australia vi sono quattro partiti politici principali. Il Partito laburista australiano è stato al potere per gran parte del periodo che ha seguito la formazione del Commonwealth; nel 1994 ha vinto le elezioni per la quinta volta consecutiva. Vi sono poi il Partito nazionale australiano, il Partito liberale australiano e il Partito democratico. Sono tutti partiti moderati, di orientamento socialdemocratico, tra i quali il Partito nazionale rappresenta l'ala più conservatrice e il Partito laburista quella più progressista. Diritti territoriali degli aborigeni La questione dei diritti territoriali degli aborigeni si è imposta come uno dei più importanti problemi legali di questi ultimi anni; essa emerse nel corso degli anni Sessanta con la crescente mobilitazione politica degli aborigeni, quando le rivendicazioni di uguaglianza salariale vennero superate da quelle relative alla proprietà di territori aventi un particolare significato religioso, culturale o storico. Nell'agosto del 1985 il governo formulò alcune proposte di legge per concedere agli aborigeni il diritto alla proprietà inalienabile di parchi nazionali, terre appartenenti alla Corona e ancora non occupate, e antiche riserve aborigene. Nell'