La Cambogia

Appunto inviato da
/5

Breve ricerca sulla Cambogia (territorio, popolazione, economia, ordinamento dello stato). (2 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Ricerca sulla Cambogia Cambogia Stato del Sud-Est asiatico, confina a nord-est con il Laos, a est e sud-est con il Vietnam, a ovest e nord-ovest con la Thailandia.
A sud-ovest si affaccia sul golfo del Siam. Il paese ha una superficie di 181.035 km2 e la sua capitale, è Phnom Penh. Territorio Il territorio cambogiano è caratterizzato da una vasta pianura di origine alluvionale corrispondente al bacino del fiume Mekong che scorre in direzione nord-sud, nella stagione delle piogge inonda molta parte del territorio che attraversa. La pianura più vasta è situata al centro del paese. Il clima è tropicale monsonico, con una temperatura media annua di circa 26 °C.
La stagione delle piogge dura da aprile a ottobre e la media annuale delle precipitazioni è di circa 1400 mm nelle pianure centrali e di oltre 3800 mm nelle aree montuose e lungo la costa. Il clima caldo e umido spiega la presenza delle fitte foreste pluviali che crescono in gran parte del territorio cambogiano. Nelle pianure situate alle quote più elevate predomina invece la savana erbacea: tra gli alberi sono comuni quello della gomma, palme e banani. Le basse pianure sono invece coperte da estese risaie. Popolazione La Cambogia ha una popolazione di 9.568.000 abitanti, con una densità di 53 unità per km2. Circa il 93% della popolazione, che si concentra per l'85% nelle aree rurali, è di etnia cambogiana, sono inoltre presenti vietnamiti (4%) e cinesi (3%). La speranza di vita media è di soli 48 anni. Lingua e religione La lingua ufficiale è il khmer, o cambogiano, ma è parlato anche il francese, un tempo seconda lingua. Il buddhismo è la religione dominante, praticata da circa il 90% della popolazione; alcune minoranze seguono il cattolicesimo e l'islamismo. Istruzione e cultura Circa il 48% della popolazione cambogiana è alfabetizzata. I piani governativi per ristrutturare ed espandere il sistema scolastico sono in corso di realizzazione. L'istruzione pubblica è gratuita. Economia L'agricoltura rappresenta la voce principale per l'economia cambogiana. Prima della guerra e dei disordini civili degli anni Settanta e Ottanta, il paese era ampiamente autosufficiente dal punto di vista alimentare e venivano esportate rilevanti quantità di riso. A partire dalla metà degli anni Ottanta, sia l'agricoltura sia l'industria hanno iniziato una fase di ripresa, sebbene la Cambogia rimanga uno dei paesi più poveri al mondo con un PIL pro capite che, nel 1993, ammontava a 170 dollari USA. Agricoltura Quasi il 70% della popolazione attiva trova occupazione nel settore agricolo, che produce prevalentemente riso. Discreta è inoltre la produzione di mais, canna da zucchero, banane e noci di cocco. Silvicoltura e pesca Le considerevoli difficoltà di collegamento all'interno del paese fanno sì che venga sfruttata solo una piccola percentuale del potenziale offerto dalle estese foreste. Il prodotto più importante del settore è il caucciù che rappresenta una delle voci di maggior rilievo nell'economia del paese