Corea

Appunto inviato da
/5

Notizie geografiche e storiche sulla Corea. (2 pagine, formato word) (0 pagine formato doc)

Corea Corea penisola dell'Asia orientale, fra il Mar Giallo e il Mare del Giappone, confinante a nord con la Cina, e, per breve tratto, con la Russia.
È divisa in due Stati autonomi: la Repubblica Democratica Popolare di Corea a nord e la Repubblica di Corea a sud, separati da una linea di armistizio che corre per circa 250 km con andamento irregolare da sud-ovest a nord-est, all'altezza del 38° parallelo. ? Repubblica Democratica Popolare di Corea (o Corea del Nord). Superficie: 120.538 km2. Popolazione: 22.618.000 ab. Capitale: Pyeongyang. Lingua: coreana. Religione: buddhismo, confucianesimo, sciamanesimo.
Unità monetaria: won nordcoreano. Confini: è limitata a nord dalla Cina e, per breve tratto, dalla Russia, a sud dalla Corea del Sud. Ordinamento: Repubblica democratica popolare. GEOGRAFIA Il Paese è prevalentemente montuoso, con rilievi impervi a nord dai quali si diramano a nord-est fasci di catene che incombono ripide sul Mare del Giappone. Le coste del Mar Giallo, fronteggiate da numerosi scogli e isolotti, sono pianeggianti e adatte alle colture irrigue. Clima continentale. Il Paese, ricco di risorse minerarie e di impianti industriali risalenti al tempo dell'occupazione giapponese, è piuttosto sfavorito dal punto di vista agricolo: i principali prodotti sono riso, frumento, soia, cotone e tabacco. Il sottosuolo ha invece abbondanti riserve di carbone, ferro, piombo, zinco, molibdeno, tungsteno ecc.; data l'abbondanza di energia idroelettrica, si sono notevolmente sviluppate le industrie siderurgiche, metalliche, chimiche, tessili, del cemento e della carta. Principali porti sono Jinnampo e Seongjin. ? Repubblica di Corea (o Corea del Sud). Superficie: 99.237 km2. Popolazione: 43.411.000 ab. Capitale: Seoul. Lingua: coreana. Religione: prevale il buddhismo; inoltre cristiani (in prevalenza protestanti) e confuciani. Unità monetaria: won sudcoreano. Confini: a nord il confine con la Corea del Nord è segnato dalla linea di demarcazione del 1953. Ordinamento: Repubblica presidenziale. GEOGRAFIA La parte orientale del territorio è percorsa da nord a sud da un sistema di rilievi che costituiscono il prolungamento meridionale di quelli della Corea del Nord. Se ne diramano vari contrafforti, tra i quali si interpongono fertili pianure ben irrigate. Il clima è continentale. La densità di popolazione è particolarmente elevata nelle regioni costiere meridionali e intorno a Seoul, il principale centro industriale e commerciale del Paese. L'economia coreana è basata su un forte sviluppo industriale, che ha segnato ritmi di sviluppo (anche grazie ai forti investimenti stranieri e al basso costo della manodopera) riconosciuti in Occidente. Agricoltura (riso, orzo, soia e frumento) e pesca. Dal sottosuolo si estraggono carbone, grafite, tungsteno, oro, argento, minerali di ferro e rame. Sviluppate sono le industrie alimentari, metalmeccaniche (automobili), elettroniche, chimiche, tessili e cantieristiche. Porti principali sono Incheon e Busan. STORI