Geografia oggi: appunti di didattica

Appunto inviato da smile82
/5

appunti di didattica della geografia per capire l'importanza della geografia e perchè studiare geografia. Quali prerequisiti gli studenti devono possedere, cm intervenire, quali orientamenti avere per una buona didattica della geografia (32 pagine formato doc)

GEOGRAFIA OGGI: IMPORTANZA DELLA GEOGRAFIA

Geografia attiva.

Perché e Come.
CAP.IV - QUALE GEOGRAFIA E QUALE OGGETTO. UNA DISCIPLINA POCO CONOSCIUTA? Un’indagine compiuta tra il 76-77 in tre scuole medie di Bari ha evidenziato che gli alunni vedevano la geografia come un inventario di fenomeni fisici da memorizzare, inutile e noioso.
L’unico spunto interessante era la descrizione di paesaggi e popoli, mentre sarebbe stato utile solo per i futuri viaggi.
Anche il Nice rileva che , secondo una diffusa opinione la geografia  è una materia puramente fisica e descrittiva, prevalentemente mnemonica, e quindi non meritevole di uno studio sistematico, in quanto le sue nozioni possono essere apprese da chiunque, in ogni momento e senza bisogno di una preparazione teorica specifica. Spesso si terminano le scuole senza sapere l’importanza di questa disciplina e il suo valore, sia in ambito della scuola dell’obbligo che in ambito universitario, dove la teoria non si accompagna mai con la pratica.
Quindi la scuola è direttamente responsabile di quest'immagine superata della geografia.

Geografia della percezione: spiegazione del concetto di percezione in geografia


PERCHE' STUDIARE GEOGRAFIA

LIVELLI DI INSEGNAMENTO- APPRENDIMENTO.

La geografia è una disciplina che dovrebbe educare ad essere cittadini del mondo, formando il buon senso degli uomini. Allora perché è ridotta nella prassi scolastica, a un semplice elenco di nomi, altezze, lunghezze ecc?
Nel momento in cui si parla di insegnamento della geografia, occorre considerare tre livelli:
- DESCRITTIVO. In cui si prendono in considerazione le caratteristiche di rilievo geografico (cosa, dove, come?).
Conoscere le caratteristiche di un territorio è indispensabile se vogliamo adeguarci ad esso e vivere con esso, adeguandolo poi a noi. Fermandoci a questo livello però la geografia diviene nozionistica, mnemonica e spesso inutile per la crescita culturale degli alunni.
Spesso invece la scuola si ferma a questo livello.
- ESPLICATIVO- SCIENTIFICO. È il livello in cui ci si pongono interrogativi, cercando le cause dei vari fenomeni o del perché i territori siano organizzati in un determinato modo.
Non sempre tali interrogativi trovano risposte sicure, ma almeno nasce il desiderio di conoscere.
- cerca di dare giudizi di valore alle sue modalità organizzative, ipotizzando anche gli aspetti organizzativi che possano rendere migliore l’assetto spaziale in cui si vive.

Geografia della popolazione: appunti


DIDATTICA DELLA GEOGRAFIA

GEOGRAFIA: “CIANFRUSAGLIA CULTURALE”? L’oggetto dell’insegnamento – apprendimento della geografia riguarda tutti gli elementi del territorio (strade, attività economiche, monti, laghi fiumi ecc) legati da un rapporto di interdipendenza e connessione.
Considerando tali elementi isolatamente, la geografia perderebbe la sua valenza educativa.
Imparare la geografia significa anche aumentare la facoltà di percepire le connessioni spaziali.
IMPOSSESSARSI DI UNO SPAZIO. Per comprendere questo concetto paragoniamo le popolazioni a una famiglia.
Essa riceve un appartamento nuovo, uguale a quello di molte altre famiglie. Ogni famiglia prende possesso di questa casa, la sente sua, in quanto l’ha conquistato questo spazio a prezzo di molti sacrifici. Questa famiglia attribuirà così alla sua casa un valore, consapevole che potrà dargli molte cose. Tale spazio diverrà allora rappresentativo.

 

Appunti di geografia sulla grecia