Papua, Nuova Guinea

Appunto inviato da adriciscato
/5

Descrizione fisica e politica del Paese. (12 pagine, formato word) (0 pagine formato doc)

Untitled PAPUA-NUOVA GUINEA CAPITALE: Port Moresby DISTR.
DEL TERRITORIO: SUPERFICIE: 461.691 kmq 1)arativo: 0,9% LINGUA: inglese, pidginmelan., 2)pascoli: 0,2% e lingue papuane 3)boschi: 90,7% RELIGIONE: animista 4)incolto: 8,2% MONETA: kina POPOLAZIONE: 4.070.000 abitanti DISTR. DEGLI ADDETTI: DENSITA: 8,8% 1)agricoltura: 76% INCREMENTO ANNUO: 2,27% 2)industria: 10% MORTALITA INFANTILE: 68% 3)terziario: 14% GOVERNO: democrazia parlamentare sul totale della popolazione: 46,8% PNL PRO CAPITE: 950 $ LaPapua Nuòva Guinèa, è uno stato dell'Oceania che si estende sulla metà orientale dell'isola della Nuova Guinea e sugli arcipelaghi Bismarck e Louisiade e le isole d'Entrecasteaux, Trobriand e Woodlark. Geografia La porzione orientale della Nuova Guinea, che rappresenta circa l'85% della superficie totale del paese, è dominata dalla catena centrale che si estende su tutta l'isola con direzione NO-SE.
A Nord e a sud si estendono basse terre sovente paludose. I fiumi principali sono il Sepik e il Fly, che scorrono rispettivamente a nord e a sud della catena centrale. Le isole maggiori sono prevalentemente montuose e di natura vulcanica. Situata interamente tra l'equatore e il 12° parallelo sud, la Papua Nuova Guinea ha un clima monsonico, con precipitazioni che superano quasi ovunque i 1.500 mm annui, e quasi i tre quarti del suo territorio sono coperti da foresta pluviale. La composizione etnica della popolazione della Papua Nuova Guinea è molto complessa; vi sono infatti oltre 700 etnie differenti (e altrettanti lingue e dialetti), che si possono ripartire in due gruppi principali: i Papua propriamenti detti, che rappresentano circa l'84% della popolazione totale, e i Melanesiani (15%), ai quali vanno aggiunti, oltre ai Cinesi e agli Europei, gruppi di Polinesiani, insediati in talune aree litoranee, e anche pochi Pigmei nelle regioni più isolate. È una popolazione in massima parte rurale (oltre l'85%) e molto giovane (oltre il 40% sotto i 15 anni), con un indice di incremento naturale (26,1‰) elevato, anche se minore rispetto al passato; diminuiti sono anche l'indice di natalità, però sempre molto alto (38‰), e quello di mortalità (11,9‰) e, soprattutto, quello della mortalità infantile (60‰). La religione predominante è quella protestante, seguita da quella cattolica, ma credenze e riti tradizionali sono ancora assai diffusi. La lingua ufficiale è quella inglese, che però è parlata da una frazione minima della popolazione; il tok pisin, un pidgin melanesiano e l'hiri motu fanno funzione di lingua franca; l'indice di analfabetismo supera il 57%. Più della metà dell'esigua popolazione urbana è concentrata nelle quattro città principali, che sono tutte porti: Rabaul (nella Nuova Britannia), Lae e Madang sulla costa settentrionale della Nuova Guinea, e Port Moresby, la capitale, sulla costa meridionale. Per la maggior parte i Papua vivono nelle montagne della Nuova Guinea, libere dalla malaria, e hanno conservato il genere d