La popolazione.

Appunto inviato da olimpia
/5

Il popolamento del territorio europeo e’ iniziato fin dai tempi remoti, probabilmente da quasi un milione di anni... (3 Pag - Formato Word) (0 pagine formato doc)

La popolazione La popolazione Il popolamento del territorio europeo e' iniziato fin dai tempi remoti, probabilmente da quasi un milione di anni.
Nel corso di questo lunghissimo periodo si sono verificati innumerevoli spostamenti di interi popoli e vicende altalenanti: a fasi di accrescimento della popolazione sono spesso seguiti momenti di stasi o di regresso. I primi consistenti nuclei della popolazione europea si insediarono soprattutto nelle regioni meridionali e centrali. L'Europa rimase nel complesso scarsamente popolata fino a quando non si affermò un nuovo sistema economico, l'agricoltura, che consentiva il sostentamento di un numero maggiore di persone stanziate stabilmente sullo stesso territorio. Il più forte accrescimento demografico dell'era antica si verificò nel periodo dell'impero romano ed i censimenti cominciarono a essere realizzati periodicamente.
Nel V secolo d.C. la caduta dell'Impero romano e le invasioni dei popoli del nord e dell'est diedero invece inizio a un periodo di instabilità. Le conseguenze sul piano demografico furono un calo della natalità e una diminuzione della durata media della vita. Con la rinascita politica, economica e sociale di varie regioni europee durante il basso Medioevo la popolazione europea iniziò a crescere , fino a tornare ai livelli dell'epoca romana. A partire dalla seconda metà del XVIII secolo, invece, l'aumento della popolazione è divenuto sempre più intenso ed è proseguito fino agli anni 50' del nostro secolo. Questo impetuoso andamento è stato permesso dai notevoli progressi tecnici promossi dalla Rivoluzione industriale che hanno permesso di abbassare sempre più i tassi di mortalità. Nel corso dell'ultimo secolo, in Europa e in altre regioni economicamente sviluppate si è registrata contemporaneamente anche la progressiva diminuzione dei tassi di natalità. Questa evoluzione dell'andamento demografico si è accompagnata a grandi mutamenti sociali: -le donne hanno cambiato il proprio ruolo nella società -le famiglie sono formate da un minor numero di persone La popolazione del nostro continente continua a crescere lievemente, nonostante il tasso di accrescimento sia di poco superiore allo zero. In alcuni paesi l'aumento è però dovuto quasi esclusivamente al saldo migratorio positivo. Oggi in quasi tutti gli stati europei il tasso di fecondità è inferiore a 2 bambini per donna, ciò e' dovuto al calo dei numeri dei matrimoni, al forte uso di contraccettivi, all'aumento della sterilità… Negli ultimi anni le cause di mortalità sono in parte mutate, a causa di vari fattori. Tra questi vi sono i cambiamenti nei regimi alimentari, l'intensificazione del volume dei trasporti e dell'urbanizzazione, i miglioramenti dei sistemi sanitari e le scoperte in campo biomedico. In particolare in Europa sono diminuite le morti per parto e per patologie neonatali ma nonostante i grandi progressi sono in continua crescita le morti per cancro e aids… Dalla Conferenza sulla popolazione europea sono