Ricerca sulla Nuova Zelanda

Appunto inviato da ragionperduta
/5

Nuova Zelanda (nome ufficiale New Zealand; maori Aotearoa, “Terra della grande nuvola bianca”)... (13 pagine formato doc)

1 INTRODUZIONE Nuova Zelanda (nome ufficiale New Zealand; maori Aotearoa, “Terra della grande nuvola bianca”), stato insulare indipendente nell'ambito del Commonwealth, situato nell'oceano Pacifico meridionale, circa 1.600 km a sud-est dell'Australia.
Il territorio della Nuova Zelanda consiste di due isole principali: l'Isola del Nord (North Island) e l'Isola del Sud (South Island), separate dallo stretto di Cook, e da numerose isole minori, tra le quali l'isola di Stewart, che sorge dinanzi alla costa meridionale dell'Isola del Sud. La superficie complessiva del paese è di 270.534 km², con un'estensione costiera di 15.134 km. L'Isola del Nord ospita sia la capitale, Wellington, sia Auckland, la città più popolata del paese.
La Nuova Zelanda amministra direttamente alcune dipendenze: la dipendenza di Ross, in Antartide, e l'arcipelago di Tokelau, situato nell'oceano Pacifico, a nord delle Samoa. Le isole Cook e l'atollo di Niue, anch'essi nel Pacifico, hanno invece governo autonomo, ma sono liberamente associati alla Nuova Zelanda. TERRITORIO Il paesaggio neozelandese è scolpito dalle profonde fratture e dalle linee di faglia che attraversano il paese evidenziando i blocchi geomorfologici il cui sollevamento ha creato, circa 26 milioni di anni fa, i rilievi che dominano l'Isola del Sud. Esse rappresentano tuttora la causa dell'incessante attività vulcanica tipica dell'Isola del Nord. Entrambe le isole sono attraversate da catene montuose: l'Isola del Sud dalle Alpi neozelandesi e l'Isola del Nord da catene di minore altitudine. Il monte Cook (in lingua maori Aorangi, “che trapassa le nubi”), nella sezione centrale delle Alpi neozelandesi, con i suoi 3.754 m è la vetta più elevata del paese. I numerosi corsi d'acqua, la maggior parte dei quali nasce nei rilievi, sono brevi e di difficile navigabilità. Solo l'Isola del Sud possiede vaste pianure alluvionali, tra le quali la pianura costiera di Canterbury, che sorge a est delle Alpi neozelandesi. Diffusi sono cascate e laghi; questi ultimi sono originati da antichi crateri vulcanici spenti e si trovano soprattutto nella zona centrale dell'Isola del Nord, come ad esempio il lago Taupo (606 km²), o nelle valli delle Alpi neozelandesi, nell'Isola del Sud. La costa della Nuova Zelanda, che ha uno sviluppo di 15.134 km, è molto frastagliata nell'Isola del Nord, particolarmente nella zona peninsulare a nord di Auckland. Nell'Isola del Sud poche sono le insenature naturali, a eccezione della zona sudoccidentale il cui litorale è inciso da fiordi e lagune. Isola del nord L'Isola del Nord, che ha un'estensione di 114.690 km², ha un'economia più fiorente rispetto all'Isola del Sud e ospita gran parte della popolazione della Nuova Zelanda. Al centro dell'isola si innalza un altopiano, che emerge ripido dalle sponde meridionali del lago Taupo; qui abbondano i geyser, le fumarole e le fonti termali. Si tratta di una zona di intensa attività vulcanica, epicentro di frequenti movimenti tel