La situazione ambientale in Italia

Appunto inviato da jacop0
/5

Le coltivazioni transgeniche.Il parco auto.L'ingorgo quotidiano.La pagella ambientale dell'Italia.(formato word 8 pg) (0 pagine formato doc)

Ambiente Italia 2000 Ambiente Italia 2000 C'è stato un balzo in avanti per le aree protette: nell'ultimo decennio il territorio tutelato è cresciuto del 75%, passando da 575mila a 2.300.000 ettari (il 7% della superficie complessiva del Belpaese) cui vanno aggiunti gli oltre 270mila ettari delle riserve e delle aree marine protette.
L'agricoltura biologica ha perso quei tratti distintivi di attività di nicchia: negli ultimi 5 anni sono stati convertiti oltre 441.000 ettari (gli ettari "bio" erano appena 70mila nel 1994): e oggi interessa il 3,5% della produzione complessiva (praticamente il 3,5% in più rispetto a 10 anni fa). La raccolta differenziata dei rifiuti nell'ultimo decennio è passata dallo zero per cento (alla fine degli anni '80 era poco più di un esperimento) al 9,7%.
Le ruspe hanno cominciato ad abbattere alcuni "ecomostri" sacri dell'abusivismo edilizio (il Fuenti, le villette nell'Oasi del Simeto): 1.000 sono state le demolizioni nel corso del 1998. E fin qui siamo alle luci. Ma tante sono ancora le ombre: più del 30% degli abitanti dei capoluoghi di provincia è tuttora privo di un sistema di depurazione; circa il 35% della popolazione servita dalla rete acquedottistica non dispone di acqua sufficiente per almeno tre mesi l'anno e nel Mezzogiorno la situazione raggiunge punte drammatiche con "crisi" idriche che periodicamente lasciano a secco 7 cittadini su 10; nelle aree urbane è in continua crescita l'inquinamento acustico (rischio rumore per 25 milioni di italiani), l'ozono, nonché il tasso di motorizzazione: ci sono oggi 54 auto ogni 100 abitanti, una densità ineguagliata a livello europeo. Quanto all'innovazione tecnologica, l'Italia segna il passo: dei 91.410 nuovi brevetti acquistati soltanto 2.700 (il 3%) è made in Italy. E ancora la politica fiscale: è cresciuto il peso tributario complessivo, è diminuita la rilevanza delle tasse energetico-ambientale. Numero di campi dove si sperimentano coltivazioni transgeniche Austria 3 Belgio 99 Germania 105 Danimarca 40 Spagna 140 Finlandia 22 Francia 443 Regno Unito 179 Grecia 19 Irlanda 4 Italia 233 Paesi Bassi 109 Portogallo 12 Svezia 53 Mentre nei paesi industrializzati il consumo di pesticidi sembra essere in declino in Italia la riduzione del loro impiego è meno evidente e si attesta a livelli equivalenti a quelli del 1985.In costante ascesa è invece la consistenza del parco auto italiano: ci sono ormai 54 vetture ogni 100 abitanti (31 milioni in totale. Questo ingorgo non è privo di conseguenze per quello che riguarda smog e rumore: circa il 100% degli abitanti dei centri urbani è sottoposto a livelli di fonoinquinamento notturno dannosi per la salute (le amministrazioni comunali, a 4 anni esatti dall'approvazione della legge antidecibel ancora stentano a far partire i piani di disinquinamento acustico), l'ozono estivo in Italia raggiunge concentrazioni record. L'ingorgo quotidiano Anno Auto/100 Abitanti 1961 4,8 1971 20,9 1981 32,9 1991 50,1 1992 51,7 1993 51,9 1994 51,8 199