Lo Sri Lanka

Appunto inviato da ciosbo
/5

Superficie. Topografia e clima. Capitale. Popolazione. Ordinamento. Economia. Trasporti. Istruzione. Sanità. (formato word 5 pg) (0 pagine formato doc)

Ciao come stai Sri lanka Geografia Superficie: 65.610 Kmq Topografia e clima: Le coste dello Sri Lanka, frastagliate a ovest, sud e sud-est, con lagune e piccole insenature orlate di palme, hanno un aspetto più irregolare a nord-est, dove si trova il porto naturale di Trincomalee; altri due porti, in gran parte artificiali, sono a sud-est, presso Colombo e Galle.La caratteristica peculiare della topografia dello Sri Lanka è data dalla presenza di un massiccio montuoso nella parte centro-meridionale dell'isola, dove si eleva la massima altitudine del paese, la cima del Pidurutalagala (2524 m).

L'altopiano di Nuwara Eliya, dove si trovano le grandi piantagioni di tè, ha un clima fresco e salubre, mentre il pianoro dolcemente digradante che si estende dalle montagne verso sud è caratterizzato da un clima arido.Tra i maggiori fiumi, più numerosi nella regione montuosa e dal corso spesso interrotto da rapide, il più lungo è la Mahaweli Ganga, che sfocia nell'oceano Indiano a sud di Trincomalee, seguito dal Kelani, che sfocia vicino Colombo, dal Kala Oya e dall'Aruvi Uru che scorre a nord-ovest lungo la zona arida fino a Mannar.
A causa della vicinanza all'equatore, il clima è generalmente caldo e umido, a eccezione dei rilievi montuosi, sui quali la temperatura è bassa, e della zona arida, dove l'umidità è relativamente inferiore. La temperatura media annuale si attesta sui 32,3 °C nella pianura e sui 21,1 °C sui rilievi delle montagne. Le precipitazioni sono caratterizzate da notevoli variazioni relative alla stagione e alle zone; il periodo dei monsoni nella regione sud-occidentale corrisponde ai mesi da maggio a novembre, quando le piogge sono di eccezionale intensità, mentre sulle colline e nelle pianure sud-orientali le precipitazioni sono distribuite nel corso di tutto l'anno, divenendo più frequenti tra maggio e giugno e tra ottobre e novembre. Nella zona arida del nord, infine, le piogge più abbondanti (mediamente intorno ai 1016 mm) si verificano durante la stagione dei monsoni, che qui ha inizio nella prima settimana del mese di novembre. Lo Sri Lanka è noto per la bellezza e la varietà della sua vegetazione: vaste aree sono coperte dalla fitta foresta pluviale, di cui i pendii delle montagne presentano il paesaggio tipico. Numerose varietà di palme, tra cui l'areca e il cocco, crescono lungo le coste, le mangrovie abbondano nelle pianure, mentre alberi da legname come il mogano e alberi da frutto, da cui si estraggono resine, sono comuni nelle regioni umide. Nelle zone aride crescono alberi dal legname prezioso, come l'ebano e altre varietà tropicali, mentre felci, giacinti d'acqua, orchidee, acacie, eucalipti e cipressi si trovano in diverse regioni. Ricca è anche la fauna locale che comprende numerose varietà di scimmie, leopardi, elefanti e rettili, oltre a diverse specie di uccelli. Capitale: Colombo (615.000 ab.) Popolazione (1997) Abitanti: Lo Sri Lanka ha una popolazione di 18.342.660abitanti. Densità: 280 ab. per Kmq Popolazione ur