Appunti sulla storia del popolamento della terra

Appunto inviato da homersimpson00
/5

appunti sulla storia del popolamento della terra. Le migrazioni di varie specie sulla terra fino al suo completo isolamento (17 pagine formato doc)

Appunti sulla storia del popolamento della terra - LA STORIA ANTICA DEL POPOLAMENTO DELLA TERRA IN QUALI REGIONI DELLA TERRA HA AVUTO ORIGINE L'UOMO? I più antichi fossili della specie umana sono stati scoperti nell'Africa orientale ( Etiopia, Kenia, Tanzania) e in Sudafrica I resti fossili sono stati datati tra i 2 e 1,5 milioni di anni fa A questo nostro antenato diretto è stato assegnato il nome di Homo habilis Alcune differenze morfologiche dei reperti trovati dimostrano che nel corso dei 700-600 mila anni vi è stata una evoluzione orizzontale nello spazio: cioè una serie di ramificazioni che hanno portato probabilmente a vari tipi di habilis.

L'era geologica che ha avuto origine 2 milioni di anni fa è l'ERA QUATERNARIA o NEOZOICA *6

Leggi anche Appunti sull'evoluzione dell'uomo

Secondo un' autorevole ipotesi, l'origine dell'uomo potrebbe essere stata influenzata dai grandi cambiamenti geologici e climatici avvenuti in Africa tra i 20 e i 15 milioni di anni fa., in seguito all'apertura del rift, lungo la linea che collega i grandi laghi.
Le regioni sudorientali vennero isolate e sollevate: le montagne che si formarono contribuirono a ridurre le precipitazioni e al posto delle grandi foreste si sviluppò la savana. Le scimmie furono confinate nel settore nordoccidentale mentre nell'Africa sudorientale potè svilupparsi un nuovo gruppo di primati che aveva acquisito l'andatura bipede. Nelle regioni a ovest del rift il clima si mantenne umido e piovoso, consentendo il permanere della foresta tropicale e la sopravvivenza del ramo evolutivo che avrebbe prodotto lo scimpanzè e il gorilla. (purtroppo non esistono fossili che confermino questa ipotesi e permettano di collegare gli australopitechi ai primati da cui derivano.

Leggi anche La storia dell'uomo

Nella documentazione c'è un buco di quasi 20 milioni di anni. CONCLUSIONI Avendo trovato resti fossili di Homo habilis solo in Africa sud - orientale ed in Sudafrica si può affermare con buona probabilità che il nostro antenato più antico ha avuto origine in Africa nel Pleistocene inferiore dell'era Quaternaria ( neozoico) 1 QUALI ERANO LE CARATTERISTICHE DELL'AMBIENTE IN CUI E' NATO E VISSUTO HOMO HABILIS? Si è nel mezzo della interglaciazione Donau-Günz (2.000.000-1.200.000 anni fa), il clima è caldo e molto secco Il bioma è quello della SAVANA: pochi alberi con qualche acacia , macchie boschive, euforbie, piccoli arbusti con abbondanza di bacche, tuberi, frutti mentre prevale l'erba secca ed alta si aggirano gli ultimi Australopiteci ( il boisei a est e il robustus a sud), la tigre dai denti a sciabola, le iene, Dinoteri (proboscidati con le zanne appiattite sul mento rivolte all'ingiù) gazzelle, facoceri, ippopotami, uccelli coloratissimi, leoni, antilopi. CHI E' HOMO HABILIS? Ha un cervello più grande e quindi più sviluppato degli australopiteci ( si passa dai 400-500 cc ai 600 -800 cc) Ha una forma del cranio “moderna”: la fronte e il cranio sono arrotondati, la faccia è alta e la mascella più leggera.

Leggi anche Origine ed evoluzione dell'uomo