Studio su Cuba

Appunto inviato da
/5

Posizione geografica, popolazione, istruzione e cultura, economia, governo. (formato doc - pg. 10) (0 pagine formato doc)

CUBA Posizione geografica (1°livello) Cuba, è l'isola più grande dei carabi, è situata a sud-est degli stati uniti e ad est del Messico, tra il mar Caraibico e l'oceano atlantico settentrionale.
La sua superficie è di 114.525 chilometri quadrati. Un quarto del suo territorio è montuoso collinare, il resto della regione presenta un territorio piatto o leggermente ondulato. Le zone montuose sono sparse per l'isola e non derivano da una massa centrale, il monte principale è la Sierra Maestra nella zona sud orientale di Cuba, raggiunge la sua massima elevazione con il Pico Turquino (2005m). Cuba ha molti porti naturali il più importante è il Bahia de La Habana.
La costa si presenta molto irregolare e frastagliata è ricca di golfi e baie, misura circa 3740 km. Il fiume più importante è il Rio Cauto nella zona sud orientale Ha un clima tropicale la temperatura annua media è di 25°C, le precipitazioni annue sono di 1320 mm circa, si verificano soprattutto nella stagione umida (maggio-ottobre). L'isola e caratterizzata anche da violenti uragani tropicali, particolarmente in agosto, settembre e ottobre. Popolazione(1°livello) La popolazione, che per il 70% vive nelle aree urbane, è in prevalenza autoctona e composta principalmente da tre gruppi: il 70% è costituito da bianchi discendenti in gran parte dagli spagnoli; il 17,3% da mulatti; il 12,4% è di razza nera. Il governo rivoluzionario, insediatosi nel 1959, ha praticamente eliminato la rigida stratificazione sociale ereditata dal governo colonialista spagnolo. Lo spagnolo è la lingua ufficiale. ISTRUZIONE E CULTURA(2°livello) La scuola è obbligatoria e gratuita dai 6 ai 12 anni e il tasso di alfabetizzazione della popolazione adulta supera il 95%. Verso la fine degli anni Sessanta furono aperte nuove scuole, soprattutto nelle aree rurali, furono introdotte le biblioteche ambulanti e tutte le scuole parrocchiali furono nazionalizzate. L'università più importante del paese è l'Università dell'Avana (1728); la capitale è inoltre sede delle principali istituzioni culturali cubane come la Biblioteca nazionale, il Museo nazionale, il Museo coloniale e quello antropologico, tutti gestiti dall'amministrazione statale. La cultura cubana unisce la tradizione spagnola e quella africana. La fusione della chitarra spagnola e delle percussioni africane dà alla musica cubana il carattere inconfondibile della rumba e del son. Parte della musica folcloristica, come il punto, lo zapateo e il guajira, ha subito la forte influenza della musica europea (vedi Musica latinoamericana). Tra gli scrittori cubani del XIX secolo, sono famosi Gertrudis Gómez de Avellaneda y Arteaga, Julián del Casal e i romanzieri contemporanei Alejo Carpentier e José Lezama Lima. ECONOMIA(1°livello) Il governo rivoluzionario, a partire dal 1959, nazionalizzò circa il 90% delle industrie e circa il 70% delle aziende agricole. In precedenza circa il 16% delle terre era di proprietà privata, il rimanente apparteneva a grandi multinazionali america