i trasporti e le telecomunicazioni

Appunto inviato da guessina
/5

L’ evoluzione storica dei trasporti, Lo sviluppo dei trasporti nel XX secolo.... (4 pagine formato doc)

* I TRASPORTI E LE TELECOMUNICAZIONI * * I TRASPORTI E LE TELECOMUNICAZIONI * Lo sviluppo economico e la crescita dell'economia mercantile e industriale sono stati possibili solo grazie al parallelo sviluppo dei trasporti.
Con la mondializzazione degli scambi e delle comunicazioni, la crescita generale dei commerci interni e il forte sviluppo del turismo ( che interessa numerose regioni del pianeta ), i trasporti hanno assunto un ruolo sempre più strategico. Negli ultimi decenni le relazioni tra i paesi sviluppati si sono notevolmente intensificate e anche aree del sud del mondo partecipano al processo di globalizzazione dell'economia. I recenti miglioramenti tecnologici nelle telecomunicazioni hanno ulteriormente ridotto il cosiddetto “ attrito della distanza “ ( cioè l'ostacolo che la distanza oppone alle comunicazioni e agli scambi ), avvicinando molte aree del mondo.
Và però precisato che se molte aree sono più “ vicine “ tra loro, varie regioni del sud del mondo non hanno ridotto affatto la distanza e hanno anzi subito un processo di marginalizzazione. È chiaro che la distanza di cui si sta parlando non è tanto la distanza fisica, quanto quella funzionale, misurabile considerando contemporaneamente tempi di percorrenza e costi di percorrenza. Le variabili che incidono sui tempi e sui costi non sono solo tecniche o economiche ( ad esempio la velocità del mezzo, la modernità della rete ecc, ecc… ), ma anche politiche ( confini politici “ chiusi “, leggi restrittive della velocità, accordi internazionali ecc, ecc… ), naturali ( per esempio vincoli fisici come ghiaccio o nebbia ) e la generale organizzazione economica e sociale di una regione, che può facilitare o meno le relazioni tra luoghi. I trasporti e le telecomunicazioni nel loro insieme sono un' infrastruttura territoriale collettiva, nel senso che offrono un servizio di base non solo a singole imprese o a specifiche fasi del processo produttivo, ma a tutto il sistema economico e sociale. La localizzazione dei trasporti e delle telecomunicazioni sul territorio è di tipo particolare, diversa da quella degli altri elementi geografici ( industrie, città aree turistiche ) fin qui studiati. È infatti una localizzazione a rete su cui si inseriscono dei nodi: la circolazione avviene sulla rete ed è controllata dai nodi. Nel caso delle ferrovie, per esempio, la rete si snoda su porzioni più o meno vaste del territorio e ha come nodi le stazioni ferroviarie. Queste ultime hanno importanza diversa secondo i flussi di treni che controllano e la quantità di linee ferroviarie che convergono su di esse; sul territorio la rete ferroviaria si configura quindi con maglie più o meno larghe nelle varie regioni. Occorre infine sottolineare che dal punto di vista economico il sistema-trasporti rappresenta una grande filiera di attività, che dalla costruzione dei mezzi all'utilizzo e gestione dei nodi ( porti, aeroporti ecc,ecc… ) e dei flussi ( le att