L’uomo e le sue risorse ambientali

Appunto inviato da darkamnesia
/5

Breve riassunto sul sistema-Terra e l’uomo e sui cicli naturali. (1 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Capitolo 3 L'uomo e le sue risorse ambientali Capitolo 3 L'uomo e le sue risorse ambientali 3.1 Il sistema-Terra e l'uomo pag.39 L'uomo ha modificato profondamente il sistema-Terra.
Questi cambiamenti sono evidenti nelle zone dove la popolazione è maggiore, sono invece minori nelle zone scarsamente popolate. Per molto tempo la Terra è stata ritenuta un insieme di risorse infinite, e questo fu un grave errore. Infatti oggi è evidente che le risorse ambientali sono esauribili, e il loro esaurimento renderebbe problematica la stessa probabilità di vita per l'uomo. 3.2 I cicli naturali pag.
40/41 I quattro elementi chimici più importanti sul nostro pianeta sono l'ossigeno, l'idrogeno, il carbonio e l'azoto, presenti sulla superficie terrestre sotto forma sia solida, sia liquida, sia gassosa. Questi elementi, combinandosi fra loro, costituiscono l'acqua, l'aria, la sostanza vivente e le sostanze energetiche fossili. Grazie a vari processi fisici, chimici e biologici le molecole della sostanza vivente e di quella minerale si trasformano, dando vita ai cosiddetti cicli naturali, come, per esempio, quello della fotosintesi clorofilliana. L'uomo può modificare il ritmo del ciclo rendendo il passaggio da una fase all'altra più veloce di quanto non lo sia in natura. Inoltre l'uomo ha fatto importanti scoperte rivelatesi molto utili, come per esempio nel campo agricolo si è imparato che se si coltiva un campo con lo stesso ortaggio per molto tempo, le risorse nutritive del terreno si esauriscono e la vegetazione non cresce più. Lasciando invece il campo a riposo o coltivandolo con erba medica il terreno si rimineralizza rendendo nuovamente possibile la coltivazione di verdure, legumi, cereali… Un altro effetto che l'uomo può produrre è lo spostamento di importanti quantità di sostanze da una sezione dell'ecosfera all'altra, come per esempio bruciando combustibili fossili. Infine, l'uomo può interrompere un ciclo naturale. Distruggendo un anello della catena, anche gli altri ne risentono fortemente.