La nascita del quotidiano in Italia: riassunto

Appunto inviato da marchettialessandra90 Voto 8

Riassunto di teorie e tecniche del linguaggio giornalistico sulla nascita del quotidiano in Italia, le tipologie di giornali, la storia del giornalismo, i vari modi di scrivere all'interno di un giornale e tutto quello che c'è da sapere per essere un buon giornalista (53 pagine formato docx)

LA NASCITA DEL QUOTIDIANO IN ITALIA: RIASSUNTO

Capitolo 1 - La stampa quotidiana in Italia
Il quotidiano: un contenitore di notizie. La notizia e il fatto sono due cose ben diverse:
• la notizia viene scritta/fotografata per portarla a conoscenza di qualcuno non è l’accaduto;
• il fatto è ciò che concretamente accade.
Se le notizie non sono fatti, allora i giornali che cosa sono?
Il giornale quotidiano è una pubblicazione quotidiana a stampa nella quale sono riportate e commentate notizie ed informazioni generali o particolari di interesse pubblico o relative agli interessi di speciali categorie o gruppi di persone. Il quotidiano non è né un’enciclopedia né un trattato filosofico: il suo compito non è quello di offrire una completa immagine del mondo; non è lo specchio della realtà. Il quotidiano è un contenitore di notizie.
Il quotidiano è un medium con caratteristiche specifiche come la selezione e l’organizzazione delle notizie che vengono selezionate nel tempo (giorno per giorno) e nello spazio (pagina dopo pagina) il quotidiano, quindi, presenta in modo parziale e discontinuo gli eventi del mondo e tenta di interpretare gli interessi del proprio destinatario: il lettore.

La storia del giornale in Italia

STORIA DEL GIORNALE IN ITALIA

Il quotidiano è un sistema di classificazione in cui per organizzare i contenuti si impone una gerarchizzazione dei fatti, di conseguenza dei testi.
Il giornale ha una funzione rilevante perché è la struttura di intermediazione tra:
• oggettività: capacità di raccontare i fatti senza plasmarli a proprio piacimento;
• obiettività: imparzialità, neutralità e verità nel raccontare le informazioni.
Va sottolineato che esistono molti quotidiani perché il giornale corrisponde ad una diversa visione del mondo ed ha una doppia funzione: di valorizzazione pratica e di valorizzazione simbolica.

Cosa sono i mass media

QUOTIDIANO SIGNIFICATO

Il quotidiano, un’invenzione ottocentesca - Come hanno notato Lyn Gorman e David McLean, i giornali esistevano da molto tempo prima che la stampa si sviluppasse come mass media nel tardo Ottocento. Le Gazette del Seicento erano fogli che venivano affissi nelle porte delle chiese o nei posti visibili riportando le notizie locali, quelle sugli avvenimenti militari o sulle corti-questi giornali accompagnano la nascita e l’ascesa della borghesia in Inghilterra e la Rivoluzione francese.

La stampa fascista e il giornale "Non mollare!"

COME NASCE IL GIORNALE

È quindi nell’Ottocento che prende forma il giornale come lo conosciamo oggi grazie a quei mutamenti sociali ed economici e a quegli sviluppi tecnologici che portano alla comparsa dei giornali che si rivolgevano e attiravano un pubblico di massa.
Peppino Ortoleva ha sottolineato che questi mutamenti sociali e tecnologici hanno inciso sul sistema informativo e sull’industria culturale che hanno caratterizzato i nostri anni, infatti grazie alla nascita della linotype e delle nuove tecnologie di stampa a piegatura rapida che permisero di accelerare la produzione del giornale e di aumentare le tirature.
Anche in Italia fioriscono i giornali quotidiani: nascono e si sviluppano in maniera policentrica le testate giornalistiche che sono radicate nei territori di insediamento e rappresentano l’espressione diretta degli editori e dei gruppi economici/politici che li finanziano.
Guido Guazza i giornali sono espressione di ristretti gruppi di lotta per il potere, l’attività giornalistica appartenente ai primi decenni dopo l’unità d’Italia è una milizia politica di rango inferiore, spesso provinciale e dei partiti.