Il fatto illecito

Appunto inviato da superlobo
/5

Gli atti illeciti.Fattispecie generatrici di responsabilità.(formato word 10 pg) (0 pagine formato doc)

ATTI ILLECITI ATTI ILLECITI Il Codice Civile, dall'art.
2043 all'art.2059, disciplina il fatto illecito definendolo fonte di lesione dei diritti assoluti altri e fonte di obbligazione di risarcimento del danno provocato (responsabilità extracontrattuale). L'art. 1218 e seguenti del Codice Civile, invece, definisce illecito la non osservanza delle precedenti obbligazioni (responsabilità contrattuale). In materia di fatti illeciti, il più importante articolo del Codice Civile è l'art. 2043 che rappresenta al tempo stesso una clausola generale dell'ordinamento giuridico Civile. Gli elementi costitutivi del fatto illecito sono: il fatto illecito il danno ingiusto rapporto di causalità fra fatto e danno (elementi oggettivi) dolo o colpa (elementi soggettivi) L'ingiustizia del danno viene considerata dalla dottrina come la lesione di un diritto assoluto valevole erga omnes.
Dallo studio dell'illecito Civile deve rimanere ben distinto quello penale che rimane una fattispecie di danno molto diverso. Con la legislazione Civile si vogliono tutelare le situazioni giuridiche private mentre con l'ordinamento giuridico penalistico si vuole tutelare un interesse pubblico. Tuttavia esistono alcune situazioni dove oltre al danno penale si arreca anche un danno Civile contemporaneamente per cui in un processo penale, affianco al Pubblico Ministero, che accusa pubblicamente l'imputato rappresentando lo Stato, esiste anche una Parte Civile che, costituendosi preventivamente al processo, insiste sull'accusa dell'imputato in questione per cercare di essere tutelato secondo un illecito Civile e chiedere quindi il risarcimento del danno subito (pretium doloris). Una differenza molto importante con il Codice Penale è quella che mentre in quest'ultimo è solo reato, e per questo punibile, ciò che è descritto e previsto dal Codice Penale stesso nelle singole e specifiche fattispecie, nel Codice Civile, invece, illecito, che corrisponde al reato penale, sono tutte quelle azioni che recano un danno senza che vengano specificate come fattispecie dal Codice Civile stesso e proprio per questo rappresenta, l'art. 2043, una clausola generale dell'ordinamento giuridico Civile dove rientrano tutte le possibili ed immaginabili situazioni di danno. Esistono, anche, situazioni che rappresentano esclusivamente un reato penale ma non un illecito Civile (Es. delitti contro la personalità dello Stato, ecc.). L'art. 75 Cod. Proc. Civ. stabilisce che un illecito Civile è giudicato in un processo Civile se non è implicito in un reato penale e quindi trasferito in sede penale. Tuttavia una sentenza penale contiene anche la sentenza Civile che regola l'azione risarcitoria. Normalmente si risponde del danno che sia prodotto da attività: ingiusta, dolosa e colposa. L'atto giuridico illecito è composto: dal fatto materiale, dall'antigiuridicità, dalla colpevolezza. IL FATTO Il concetto di fatto corrisponde al comportamento del soggetto che può consistere nell'azione di fare o non fare, cioè di co