Il tentativo

Appunto inviato da sandrics
/5

Appunti di Diritto Penale. (1 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

Untitled 1 ART 56 c.p Chi compie atti idonei,diretti in modo non equivoco a commettere un delitto,risponde di delitto tentato,se l'azione non si compie o l'evento non si verifica.
Il tentativo esige l'intenzione di commettere un reato. Se dal punto di vista soggettivo il reato può considerarsi perfetto,nella sfera oggettiva Esso è incompleto,perché l'ipotesi delittuosa descritta dal legislatore nella norma è Realizzata solo in parte. Due requisiti devono essere presenti per poter parlare di tentativo: a) Che gli atti siano diretti in modo non equivoco a commettere un delitto,cioè l'univocità degli atti. b) Che tali atti siano adatti allo scopo,vale a dire l'idoneità degli atti.
2 Perché il tentativo viene punito? Perché turba il soggetto passivo,e produce un certo allarme nell'ambiente in cui si svolge. 3 UNIVOCITA' DEGLI ATTI: l'azione deve rivelare l'intenzione dell'agente,cioè l'azione ci deve dimostrare che il soggetto si è accinto a commettere il delitto. Non si deve guardare isolatamente un singolo atto ( per es.spianare il fucile ) Perché questo può avere più significati.bisogna guardare tutta l'azione nel Complesso delle circostanze di tempo e di luogo in cui si è svolta. Allora per parlare di univocità oggettiva l'azione deve avere uno sviluppo tale: da mettere in chiara evidenza il fine a cui è diretta, e da escludere un'apprezzabile probabilità che il reo desista dal condurla a termine. 4 L'IDONEITA' DEGLI ATTI: non va giudicata in astratto,sebbene in concreto,cioè tenendo conto di tutte le particolarità del caso singolo.Inoltre va giudicata EX ANTE. Il magistrato deve riportarsi al momento in cui l'azione è stata posta in essere,ed Esprimere il giudizio tenendo conto delle circostanze che in quel momento potevano Essere conosciute.Riterrà idonea l'azione quando sulla base di tali elementi,si Presentava adeguata rispetto al risultato a cui era diretta;inidonea negli altri casi. Ne discende che il tentativo è punibile quando si è concretato in un'azione Pericolosa,e siccome il pericolo non è altro che probabilità,il requisito sussiste tutte Le volte in cui (al momento in cui fu intrapreso) presentava delle probabilità di Successo.E' idonea l'azione nell'esempio del colpo di pugnale che fallisce perché Incontra l'ostacolo di una corazza.E' inidonea nell'esempio di chi creda all'efficacia Di essa solo per superstizione,per ignoranza ecc. 5 IL REATO IMPOSSIBILE: ART.49 2° comma del C.p “la punibilità è …esclusa quando, per l'inidoneità dell'azione o per l'inesistenza dell'oggetto di essa,è impossibile l'evento dannoso o pericoloso” Differenza tra inesistenza da mancanza occasionale dell'oggetto materiale del reato. Verificatosi il delitto in questione il giudice ha la facoltà di ordinare che l'imputato Prosciolto sia sottoposto ad una misura di sicurezza perché il fatto può dimostrare Che l'autore è un individuo socialmente pericoloso.E' uno dei due casi dove senza Reato si può applicare una misura di sicurezza. 6 IL RE