Prefissi e suffissi

Appunto inviato da selener
/5

Approfondimento sulla struttura delle parole e la derivazione attraverso i prefissi: radici, desinenze, significati, esempi (8 pagine formato doc)

La forma o significante delle parole è la parte materiale e concreta, quella che è percettibile attraverso i sensi e che ha la funzione di significare, cioè di esprimere qualcosa.
Essa no è separabile dal significato, cioè da ciò che la parola esprime.

LA STRUTTURA DELLE PAROLE
Esiste una parte della  grammatica, la morfologia, dal greco morfè,forma e logos, studio, che analizza la struttura delle parole: come sono fatte, quali rapporti ci sono tra loro, da quali forme ase si possono costruire le famiglie di parole.
La maggior parte delle parole sono scomponibili in due parti.


Consideriamo le serie di parole:
RAGAZZO, RAGAZZA, RAGAZZI, RAGAZZE

Esse sono formate da una parte comune (ragazz-) che si chiama radice e da una parte variabile (-o,--a, - i, -e) che si chiama desinenza.
La radice o morfema lessicale (cioè quando indica il significato letterale delle parole) esprime il significato base di una parola, nel nostro caso l'idea di "persona giovane di età".

La desinenza o morfema grammaticale (caratteristiche morfologiche) indica le caratteristiche morfologiche e grammaticali (il genere, numero nei sostantivi e negli aggettivi, la persona nei verbi).