La cicala e le formiche

Appunto inviato da pisso
/5

Fiaba di Esopo, senza testo in greco. (formato .txt) (0 pagine formato txt)

Esopo - Favole - La cicala e le formiche In inverno, essendosi bagnati i chicchi di grano, le formiche li misero all'a= ria; una cicala invece che aveva fame chiedeva loro del cibo.
E le formiche le dissero: "Perché in estate non hai raccolto del cibo. E quella disse: "Non ho oziato, ma ho cantato melodiosamente". E quelle mettendosi a ridere dissero: "Ebbene, se nelle giornate d'estate hai cantato, d'inverno balla". La favoletta mostra che non bisogna essere negligenti per non soffrire e trovarsi in pericolo.