Inno ad Apollo, di Callimaco

Appunto inviato da whitegladys
/5

Traduzione dell'Inno ad Apollo di Callimaco. (file.doc, 1 pag) (0 pagine formato doc)

CALLIMACO CALLIMACO INNO AD APOLLO L'Invidia disse di nascosto all'orecchio Di Apollo: “Non amo il cantore che non canta quanto il mare.”Apollo cacciò con il piede (= diede un calcio) l'Invidia e Disse così: “La corrente del fiume Assiro (è ) grande Ma trascina molte scorie della terra (=detriti) e Molto fango sull'acqua, ma le api Non portano a Demetra acqua da tutti i luoghi, ma quella che zampilla pura e limpida da una fonte sacra, piccola stilla, suprema delizia.
Salve, Signore, dov'è l'Invidia il Biasimo ritorni.