I sacerdoti di Cibele

Appunto inviato da pisso
/5

Versione dal greco, (da Esopo) dal libro La lingua greca, di Giannicchi-Rossi, Esercizi, versione LXXXV pag. 176.(1 pagina, formato word) (0 pagine formato doc)

Da " la lingua greca " di Giannicchi-Rossi, Esercizi Da " la lingua greca " di Giannicchi-Rossi, Esercizi.
Versione n. LXXXV pag. 176 I sacerdoti di Cibele. Dei sacerdoti di Cibele che avevano un asino erano soliti viaggiare caricando su questo i bagagli. Quando alla fine l'asino morì per la fatica, lo scuoiarono e con la sua pelle fabbricarono dei timpani e di questi si servivano. Venendo loro incontro altri sacerdoti di Cibele e chiedendo dove fosse l'asino, risposero che era morto, ma prendeva così tante botte come neppure da vivo aveva sopportato (sopportava). Così anche alcuni (dei) servi, sebbene diventati liberi, non si liberano delle origini servili.
(da Esopo)