Morbo di Alzheimer: cos'è, sintomi e cause

Appunto inviato da francescabelometti
/5

Appunti sul morbo di Alzheimer: cos'è, sintomi e cause di questa malattia cerebrale degenerativa (2 pagine formato docx)

ALZHEIMER: COS'E' SINTOMI E CAUSE

La demenza di Alzheimer è una malattia cerebrale degenerativa di cui ancora ad oggi non si conoscono le cause.
È caratterizzata da lesioni al cervello che causano una perdita di neuroni e dei loro prolungamenti (dentriti).
cervello sano (a sinistra) e un cervello di una persona affetta da Morbo di Alzheimer (a destra)
Se la malattia si manifesta in tarda età, essa si sviluppa più lentamente.

Approfondisci: tutto su anatomia

MORBO DI ALZHEIMER SINTOMI

I sintomi della malattia sono:
- perdita della memoria
- perdita graduale della capacità di svolgere le azioni quotidiane
- disorientamento temporo-spaziale (il malato non capisce più dove è e che giorno è)
- perdita della capacità di giudizio
- difficoltà di apprendimento
- perdita della capacità di parlare e usare le parole
- alterazione della personalità (non riconoscersi più).

Il morbo di Alzheimer: cos'è, cause, sintomi e cure

ALZHEIMER SINTOMI E DECORSO

Con l’evolversi della malattia il malato non è più autosufficiente.

Perde la capacità :
- di orientarsi nei luoghi
- di capire in che anno, mese o giorno di trova,
- di riconoscere i volti e le persone (anche quelle che gli sono state sempre vicine)
- di parlare correttamente (all’inizio il linguaggio diventa molto semplice, poi scambia anche le parole, poi ripete solo le domande che gli vengono fatte, alla fine non parla più)
- di trovare una relazione fra sé e gli oggetti (non riesce più a vestirsi, confonde gli abiti, non capisce come deve vestirsi)
Secondo molti studiosi all’origine della malattia è la mancanza di acetilcolina che è un “mediatore chimico cerebrale”.
La malattia di Alzheimer si presenta principalmente nelle donne, probabilmente per fattori ormonali e stile di vita legato al sesso di una persona.
È una malattia presente sin dai 45 anni di età; oggi in Italia vi sono circa 600 mila malati che nella maggior parte dei casi sono curati a casa.

Famiglia e alzheimer: tema svolto

MORBO DI ALZHEIMER CAUSE

I fattori a rischio responsabili della malattia sono:
- fattori genetici: se un familiare ha avuto questa malattia, c’è probabilità che i figli si ammalino (è legata ad un difetto genetico del cromosoma 21),
- sindrome di Down: in tutti o quasi tutti i soggetti down in età adulta hanno caratteristiche della malattia di Alzheimer,
- mancinismo: alcuni hanno stabilito un legame con chi è mancino perchè usa l’emisfero sinistro del cervello che è più vulnerabile,
- età dei genitori: se la madre è anziana (oltre 40 anni), i figli hanno maggior probabilità di ammalarsi di questa malattia,
- lesioni creniche: se vi sono state lesioni craniche con perdita di conoscenza c’è maggior rischio di contrarre questa malattia,
- depressione: la depressione potrebbe rappresentare una manifestazione precoce della demenza di Alzheimer,
- alcol: un forte consumo di alcol può portare alla demenza (non necessariamente l’alzheimer)
- farmaci: alcuni antipsicotici utilizzati nel trattamento della depressione sarebbero responsabili di alterazioni cerebrali simili all’alzheimer,
- fattori ambientali: l’assunzione di antiacidi e di sostanze antitraspiranti contenenti alluminio possono portare all’ Alzheimer,
- scolarità: il deterioramento cognitivo è più frequente tra i soggetti con minori livelli di istruzione,
- inattività fisica: si ammala più facilmente chi non fa attività fisica.
I farmaci utilizzati per la cura dell’ Alzheimer NON sono in grado di risolvere la malattia ma hanno la funzione di ridurre l’agitazione o l’aggressività.

.