Malattie a trasmissione fecale - orale

Appunto inviato da baby89mi
/5

Note su epidemiologia e prevenzione per colera, febbre tifoide, salmonellosi, poliomielite, gastroenterite da rotavirus, epatite A (3 pagine formato doc)

Colera: malattia diarroica acuta

  • Agente eziologico = vibrio cholerae
  • Incubazione = da poche ore a 5 giorni
  • Cenni Clinici = vomito, dolori addominali, diarrea profusa, grave disidratazione (si arriva a perdere dai 10 ai 20 l di liquidi al giorno).
    Le feci assumono la caratteristica di "acqua di riso": incolori, acquose, con piccoli ammassi costituiti da muco
  • Contagiosità = per tutta la durata della malattia
  • Epidemiologia = la sorgente di infezione è l'uomo, malato o portatore. Il contagio è indiretto, e avviene attraverso l'ambiente e l'acqua
  • Prevenzione = isolamento, in ospedale, dei malati e deve continuare fino alla negatività di 3 coproculture eseguite dopo la guarigione clinica
  • Vaccinazione = non è di elevata efficacia

Febbre tifoide : malattia infettiva, acuta e contagiosa

  • Agente eziologico = Salmonella Typhi
  • Incubazione = 1-3 settimane
  • Cenni Clinici = febbre con andamento caratteristico ( aumento la sera e remissione al mattino), stato stuporoso del paziente, addome meteorico con feci spesso diarroiche e di colore verdastro
  • Contagiosità = dalla prima settimana fino a 3 mesi dall'esordio clinico
Epidemiologia = malattia endemica in tutto il mondo; l'uomo, malato o portatore è l'unica sorgente di infezione.
Il contagio diretto interumano, attraverso le mani, o indiretto con l'acqua e gli alimenti. La contaminazione dell'acqua può essere dovuta a infiltrazione di liquami o inquinamento della sorgente; la contaminazione degli alimenti( frutti di mare e ortaggi), è dovuta allo smaltimento di rifiuti liquidi

  • Prevenzione = bonifica dell'ambiente - assistenza/isolamento in ospedale - sorveglianza sanitaria dei conviventi
  • Vaccinazione = solo nei paesi in vi di sviluppo, dove la febbre tifoide è presente con frequenti episodi epidemici. In Italia, la vaccinazione è obbligatoria per : personale di assistenza e quello addetto ai sevizi in cucina; personale addetto ai servizi di approvvigionamento idrico, personale addetto al trasporto dei malati e ai servizi di disinfezione