Metodologia epidemiologica e metodologia della prevenzione

Appunto inviato da baby89mi
/5

Concetto di salute, fonti dei dati sanitari, epidemiologia, indicatori sanitari, malattie infettive, obiettivi delle prevenzioni, prvenzione delle infezioni (16 pagine formato doc)

CONCETTO DI SALUTE

L'epidemiologia è la disciplina che si occupa dello studio delle malattie e dei fenomeni ad esse correlati attraverso l'osservazione della distribuzione e del'andamento delle patologie nella popolazione.
Nell'ambito della sanità pubblica l'epidemiologia concorre a far raggiungere alle popolazioni una condizione di salute ottimale, definita dall'OMS, come uno stato di completo benessere psichico , fisico e sociale dell'uomo dinamicamente integrato nel suo ambiente naturale e sociale e non la sola assenza di malattia.

FONTI DEI DATI STATISTICO - SANITARI

Le informazioni sanitarie espresse in termini quantitativi(le statistiche sanitarie), costituiscono uno strumento fondamentale. Queste fonti possono fornire la rappresentazione di una popolazione secondo due distinte modalità: una ne descrive staticamente la configurazione in un determinato momento(stato della popolazione), l'altra mette in luce le principali modificazioni che avvengono in essa nel tempo.

  • Una rilevazione istantanea delle principali caratteristiche di una popolazione, condotta ad intervalli sufficientemente lunghi, è il censimento.
    Le informazioni raccolte attraverso il censimento riguardano dati anagrafici, livello d'istruzione ecc.
  • Un'importanza rilevante per le indagini epidemiologiche assume la conoscenza della struttura della popolazione per sesso ed età. La ripartizione della popolazione per classi di età può essere utile per precisare alcuni aspetti del comportamento demografico della collettività a seguito di interventi(sociali, sanitari) e fenomeni esterni. La rappresentazione grafica della distribuzione della popolazione per sesso e classi di età viene indicata come piramide delle età.
  • Le variazioni che avvengono all'interno di una popolazione sono registrati nei registri dell'anagrafe di ogni comune. Gli uffici anagrafi hanno il compito di raccogliere le notificazioni di nascita, morte, matrimonio ecc, per trasmettere poi ogni variazione all'ISTAT.
  • la certificazione delle cause di morte: le cause di morte vengono classificate e le malattie vengono riunite in settori, gruppi, categorie ecc. Per consentire la giusta classificazione di ogni singolo evento di morte, ogni medico deve compilare il certificato della causa di morte nel modo più scrupoloso.
  • La registrazione delle nascite: è di grande importanza, per individuare l'eventuale assistenza sanitaria di quei bambini che necessitano di particolari cure e per la segnalazione di quei feti che, al momento del parto, non manifestano alcun segno di vita.
  • Notificazione delle malattie infettive: questa procedura è utile per contribuire alla rilevazione precoce dell'insorgenza di epidemie e per poter adottare adeguate misure preventive.
  • Le fonti ospedaliere: le fonti costituite dalla documentazione clinica delle strutture sanitarie, rappresentano un prezioso sussidio per le ricerche epidemiologiche
Accanto a queste fonti di dati si sono affermati, sistemi di rilevazione impiegati su insiemi(campioni) opportunamente estratti dalle popolazioni(indagini ad hoc). Questi metodi si avvalgono, soprattutto dell'osservazione clinica, strumentale e di laboratorio(visite mediche, esiti di accertamenti radiologici ecc) condotta secondo le finalità dell'indagine.