Infermieristica: eliminazione urinaria e fecale

Appunto inviato da valeriacrescini
/5

appunti relativi all'eliminazione urinaria e fecale, con descrizione di esami su relative sostanze biologiche, di clisteri e di cateteri (2 pagine formato doc)

Infermieristica: eliminazione urinaria e fecale.

ELIMINAZIONE URINARIA
Aspetti da tenere in considerazione sono:
1.    Volume di urine emesse nelle 24H:
-    Valori normali: 300-500 cc/die;
-    Anuria: meno di 100 cc/die;
-    Oliguria: meno di 400 cc/die;
-    Poliuria: più di 2500-3000 cc/die.

Leggi anche Appunti sull'esame delle urine

2.    Frequenza:
-    Enuresi: emissione involontaria di urina (bambini);
-    Pollachiuria: aumento della frequenza di minzione di più di 5 volte al giorno; può essere accompagnata da poliuria;
-    Nicturia: aumento della frequenza di minzione durante le ore notturne;-
-    Ritenzione urinaria: c’è produzione di urina, ma non vi è la fuoriuscita nell’arco di 8-12 ore;
-    Iscuria paradossa: vi è la sensazione di bisogno di urinare con pollachiuria, ma non si va oltre i 100 cc per minzione.

Leggi anche Assistenza al paziente dializzato

-    Incontinenza urinaria: perdita involontaria di urine dovuta a cause funzionali (limitazioni autonomia individuo o luogo inadatto), da urgenza (bisogno impellente associato ad altri sintomi relativi a problemi urinari), da sforzo (pesi) o da vescica neurogena.
3.    Sensazioni:
-    Disuria: difficoltà ad urinare all’inizio, alla fine o nel mezzo della minzione;
-    Bruciore: all’inizio (prostatite), durante (uretrite) o al termine (cistite) della minzione, in base alla patologia in atto;
-    Tenesmo: sensazione dolorosa di dover urinare;
-    Stranguria: sensazione dolorosa durante la minzione;
-    Minzione imperiosa: stimolo improvviso a dover urinare.

.