Vari tipi di siringhe: appunti di infermieristica

Appunto inviato da nocerino90
/5

Le siringhe: classificazione, dimensioni e tipologie (2 pagine formato docx)

TIPI DI SIRINGHE

Conoscenza dei vari tipi di siringa. Butterfly – Aghi – Ago cannula – Vari tipi di cerotti e loro ancoraggio – Regolatori di flusso – Rubinetta a due e tre vie – Provette. È disponibile una grande varietà di siringhe a aghi, ciascuno progettato per la somministrazione di un preciso volume di farmaco in uno specifico tipo di tessuto.


La siringa è formata da un fusto cilindrico, un puntale e uno stantuffo a tenuta. Le siringhe si dividono in Luer-Lok e non Luer-Lok: le prime sono quelle che si uniscono all’ago avvitandosi secondo la modalità maschio-femmina, mentre nelle altre l’ago si inserisce sulla punta della siringa. Per far si che non venga contaminata, una siringa non deve essere toccata nella parte legata alla punta, all’interno della siringa, al puntale della siringa, allo stantuffo e all’ago.
Le siringhe hanno varie dimensioni, da 0,5 60 mL. Tuttavia, di solito non si usa una siringa più grande di 5 mL per un’iniezione. Le siringhe da insulina sono calibrate in unità.

Verifica della legge di Boyle: relazione di fisica

TIPI DI SIRINGHE INFERMIERISTICA

L’ago butterfly è un presidio corto e smussato, fornito di piccole alette di plastica che facilitano l’introduzione dello stesso in una vena periferica. E’ disponibile in molteplici dimensioni. Sono comunemente utilizzati per prelievi definiti “sottovuoto” con l’ausilio di un ulteriore presidio, la camicia.
Gli aghi sono confezionati in contenitori singoli per permettere la scelta dell’ago giusto per il paziente. Alcuni aghi sono già attaccati a siringhe di dimensioni standard. Tutti sono monouso. Un ago è composto da tre parti: l’imboccatura, che si adatta al puntale della siringa, il gambo che si connette all’imboccatura, e il bisello o punta obliqua, che è la punta dell’ago. Gli aghi variano in lunghezza da 0,9 a 4 cm. L’infermiere sceglie la lunghezza dell’ago in base alla taglia e al peso del paziente e al tipo di tessuto in cui il farmaco verrà iniettato. Si utilizza un ago più lungo per le iniezioni intramuscolari e un ago più corto per quelle sottocutanee. Più piccola è la misura in gauge dell’ago e maggiore è il diametro.

Verifica della legge di Boyle: esperimento con l'uso della siringa

DIMENSIONI DELLE SIRINGHE

L’ago cannula è un presidio che viene utilizzato per l’incannulamento di una vena per una somministrazione endovenosa di farmaci. È composto da un tubicino chiamato cannula (dotato di cappuccio protettivo), all’interno del quale è inserito l’ago che serve a forare l’epidermide e a facilitare il posizionamento dell’ago in vena. L’ago viene sfilato una volta completamente inserita e posizionata la cannula, che può quindi essere utilizzata per il passaggio di liquidi o farmaci. Esso è completato da due fascette adesive utilizzate per fissarlo alla pelle del paziente, al fine di evitare movimenti accidentali della cannula che potrebbero causare danni o provocarne lo sfilamento.
Il cerotto è una striscia adesiva con al centro una piccola garza medicata, usata per medicare e proteggere abrasioni e ferite superficiali. Esistono vari tipi di cerotti: i cerotti transdermici, particolari cerotti che, nel momento in cui vengono applicati sulla pelle rilasciano, in modo graduale, gli eccipienti e i principi attivi in essi contenuti; i cerotti sanitari, per la cura di vesciche e calli, che possono prevenire la lesione nelle parti esposte oppure accelerarne la guarigione.

La legge isoterma dei gas: esperimento

CLASSIFICAZIONE SIRINGHE

Il regolatore di flusso, detto anche deflussore, è un lungo tubicino che permette il passaggio della soluzione dal flacone alla vena del paziente. E’ composto di tre parti:
- Camera di gocciolamento che si trova nella parte alta (subito dopo il flacone) e permette di vedere il liquido che scende a gocce;
- Morsetto che è un dispositivo (di solito con una rotellina) che serve ad aprire o a chiudere il passaggio del liquido contenuto nel flacone;
- Regolatore di flusso è un dispositivo che serve a regolare la velocità del liquido che deve essere somministrata in un certo periodo di tempo
Una provetta è un recipiente cilindrico di piccolo diametro, per lo più di vetro sottile, utilizzato per la raccolta di liquidi biologici da sottoporre a esami clinici. Esistono vari tipi di provette, che si differenziano per la loro funzione, per l’additivo che contengono al loro interno e per il colore del tappo di sicurezza, anche se c’è da dire che questi colori non sono convenzionali, ma possono variare.

Robert Boyle: biografia, legge di Boyle, moto perpetuo e altre scoperte