Analisi e sviluppo di un programma.

Appunto inviato da
/5

Descrizione dell'Analisi, dello sviluppo, del disegno della procedura e dell'ingegneria del software. (3 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

ANALISI ANALISI Lo sviluppo di una procedura si compone delle fasi: definizione dei requisiti, analisi, disegno, implementazione e verifica.
A queste fasi segue l'utilizzo a regime della procedura. In tutte queste fasi si possono verificare degli errori. Se l'errore viene trovato subito la correzione è semplice e poco costosa; gli errori più semplici sono quelli che si verificano durante l'implementazione. Al contrario, prima si trova un errore (fasi di disegno o analisi), più tardi può essere costatata la presenza (fase di verifica o di funzionamento a regime) e più difficile e costosa diventa la correzione. Dopo la fase di sviluppo c'è una fase di manutenzione della procedura.
La manutenzione può riguardare le modifiche per correzione degli errori, per adattamenti all'evoluzione dell'ambiente di utilizzo, o per miglioramenti in seguito a nuove richieste dell'utente. Per fare delle modifiche bisogna ripartire delle fasi di analisi e disegno. Nella scelta del computer adatto bisogna tener conto dell'uso che se ne deve fare, del tipo di lavoro da automatizzare, ecc… Bisogna tenere presente le proprie esigenze, gli investimenti che si è disposti a fare e il rapporto prestazione/prezzo dei vari tipi e modelli. Un cattivo programma può rendere inefficiente e inutilizzabile un complesso apparato hardware. Una procedura o un programma può essere reso generale togliendo le costanti o i procedimenti fissi e introducendo l'uso di parametri e di tabelle esterne. STUDIO DI FATTIBILITA': è un documento. Se l'utente chiede delle modifiche allo SVILUPPATORE bisogna tenere conto se si tratta di una modifica di tempi brevi o lunghi. Per le modifiche che richiedono tempi lunghi si fa un altro contratto nuovo. Con l'automazione delle aziende, l'azienda compra computer, ha costi per l'addestramento del personale… Rilascio del programma: si rilascia di solito l'eseguibile (la licenza d'uso) e non il file sorgente; l'eseguibile costa molto di meno del file sorgente. Se allo sviluppatori un determinato progetto può dar problemi, lavora solo su quello e accantona per un po' gli altri che può permettersi di fare in altri momenti. Se ci sono problemi, come ad esempio non arriva del materiale allo sviluppatore, bisogna che scriva subito che il programma si è bloccato, così si può tutelare. Non è lo sviluppatore che controlla se il programma funziona o no. Ognuno lavora per la sua competenza e deve documentare il lavoro per far si che gli altri capiscano il lavoro svolto. PROGETTAZIONE Il progetto deve tener conto di obiettivi di qualità e di massima produttività (rapporto tra prestazione, costi, tempi di realizzazione, futuri costi di manutenzione…). Lo sviluppo di un progetto inizia con la richiesta da parte di un utente di un prodotto per risolvere un determinato problema; l'utente descrive le sue esigenze in modo informale. DEFINIZIONE DEI REQUISITI: Nella formalizzazione devono essere descritti: situazione attuale, il problema che si vuole risolv