La catena di programmazione

Appunto inviato da frank81
/5

Appunti di esercitazione di Informatica I del prof. Negri. (3 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

INFORMATICA I INFORMATICA I Prof.
Negri. La catena di programmazione Il sistema operativo Il Sistema Operativo è un insieme di programmi che svolgono funzioni di servizio nel calcolatore. Il sistema operativo fa parte del cosiddetto software di base (o di sistema) in quanto esso non svolge funzioni applicative, ma ne costituisce un supporto. Lo scopo del sistema operativo è quindi quello di: fornire servizi utili all'operatore, mettere a disposizione dei programmi applicativi un insieme di servizi di sistema (primitive), facendosi carico delle complesse operazioni necessarie per una corretta gestione delle risorse del sistema di calcolo. Funzioni del sistema operativo Gestione del calcolatore Gestione delle unità periferiche Gestione dei file Gestione dell'esecuzione dei programmi Gestione dell'interfaccia con l'utente Gestione delle comunicazioni in rete Bootstrap (avviamento) All'accensione del calcolatore parte l'esecuzione di una piccola parte del Sistema Operativo residente in ROM, che esegue le operazioni: verifica del funzionamento di parti del calcolatore, in particolare della RAM caricamento da memoria di massa a memoria di lavoro delle altre parti componenti del Sistema Operativo salto all'esecuzione della parte (interprete comandi) che gestisce l'interazione con l'utente.
A questo punto l'interprete comandi emette sul video il prompt indicando all'utente di essere pronto a ricevere ed eseguire comandi (con il SO MS-DOS il prompt è C:>) Generazione di un programma eseguibile Partendo da Algoritmo descritto con un linguaggio simbolico, cioè PROGRAMMA SORGENTE produce algoritmo rappresentato in codice macchine, cioè PROGRAMMA ESEGUIBILE I linguaggi usati per i Programmi Sorgenti possono essere di basso livello (Assembler) o di alto livello (come Fortran, C, Pascal, Modula-2, ecc.) Le operazioni necessarie per produrre un Programma Eseguibile utilizzano nelle varie fasi come strumenti molto utili, e praticamente indispensabili, appositi programmi eseguiti dallo stesso calcolatore. Fase di editing Programma in esecuzione ? EDITOR Ingresso ? Caratteri da tastiera Che vengono memorizzati in memoria centrale. L'Editor consente all'operatore di comporre e modificare un testo, composto da qualunque sequenza di caratteri. Uscita (salvataggio) ? File Programma Sorgente Memorizzato in memoria di massa. Fase di traduzione di assemblaggio (linguaggio assembler) o di compilazione (linguaggi di alto livello) Programma in esecuzione ? COMPILATORE Ingresso ? File Programma Sorgente Il compilatore riconosce i simboli, le parole e i costrutti del linguaggio e produce la forma binaria del codice macchina corrispondente. Uscita ? File Programma Oggetto È un file binario di nome XXXX.OBJ Uscite ausiliarie ? Eventuali messaggi diagnostici che segnalano gli eventuali errori sintattici che il compilatore ha rivelato nell'analisi del programma sorgente. Gli errori sintattici, cioè le violazioni delle regole della sintassi del linguaggio, rendono il programma non