La memoria centrale

Appunto inviato da lorys23
/5

Descrizione di questo componente hardware del computer (5 pagine formato pdf)

La memoria è la parte del computer destinata a contenere informazioni per un tempo determinato.
Una memoria può essere considerata come una sorta di celle unita tra loro, ognuna delle quali contiene una sequenza finita di bit. Con tutti i bit sono formati gruppi da otto detti byte. Ogni cella ha il proprio indirizzo, generalmente espresso da numeri interi positivi.


La memoria centrale è collegata alla scheda madre tramite dei connettori chiamati socket, serve a contenere i programmi e i dati nel momento in cui sono elaborati. Le operazioni che la memoria può fare sono due: Lettura; Scrittura.
La lettura si può schematizzare in tre punti: Trasferimento dalla CPU all’address register (AR); Trasferimento dall’ AR alla memory buffer (MB); Trasferimento dalla MB alla CPU.
Invece la scrittura si può schematizzare in due soli punti: Trasferimento dalla CPU alla AR in contemporanea alla MB del valore che si intende scrivere; Trasferimento del valore della MB alla cella di memoria il cui indirizzo è presente nell’AR.
Esistono due tipi di memorie primarie: RAM; ROM.
RAM
RAM è l’acronimo di Random- Access Memory, memoria ad accesso casuale.
Questa è una tipologia di memoria che permette un accesso diretto a qualunque indirizzo di memoria con lo stesso tempo di accesso e in tempi decisamente inferiori rispetto alle memorie ad accesso diretto e sequenziale. La RAM è una memoria a stato solido di lettura/scrittura e una memoria volatile, significa che la RAM permette sia la scrittura sia la lettura al suo interno e che se non alimentata da corrente elettrica perde le informazioni al suo interno.
La RAM è utilizzabile in ogni architettura hardware,sia a singolo che a multiprocessore e costituisce la memoria primaria di un Personal Computer. In dipendenza delle architetture utilizzate, la CPU può accedere alla memoria direttamente o attraverso l’utilizzo di determinati controller.