Mies van der Rohe

Appunto inviato da max2
/5

Biografia del celebre architetto.(formato txt) (0 pagine formato txt)

Mies van der Rohe Massimo Pepe 1886 Ludwig Mies van der Rohe nasce il 29 marzo ad Acquisgrana ; è allievo della Domschule di Acquisgrana ( scuola della cattedrale di Acquisgrana ) , poi frequenta una scuola commerciale , successivamente entra nella bottega di scalpellino del padre e diventa allievo della scuola d'arti e mestieri di Acquisgrana .
Nel 1905 si trasferisce a Berlino , dove entra nello studio di Bruno Paul come disegnatore di mobili . La sua prima casa del 1907 è così convenzionale che vietò successivamente a Philip Johnson di pubblicarla . Nel 1908 riesce ad entrare nel grande studio di Peter Behrens che , superata la fase Art Nouveau e bruciata ogni reminescenza olbrichiana , s'indirizzava verso un funzionalismo velatamente classicista (caratteristico degli edifici per l'industria elettrica AEG ).
Qui studia l opera di K.F. Schinkel a cui lo stesso Behrens si ispirava in quel periodo ( di questo influsso su Mies testimoniano i primi progetti : monumento a Bismark (1912) e casa Krller (1912)) . Mies ricordava sempre le due principali esperienze che contribuirono alla sua formazione di progettista : * aver lavorato da ragazzo nel laboratorio del padre * aver frequentato ( insieme a Gropius e Le Corbusier ) lo studio di Behrens La prima esperienza gli insegnò ad apprezzare l uso corretto dei materiali , la seconda lo indirizzò invece verso il concetto di funzionalismo e standardizzazione edilizia . Nella conciliazione dell apparente contrasto tra la qualità della produzione artigiana e la quantità di quella industriale sta uno degli aspetti dellla concezione progettuale di Mies . Nel 1910 fa la traumatizzante scoperta di Wright (e con lui molti giovani europei ) in una esposizione a Berlino Del 1912 è il disegno della casa Krller a l'Aja , anc'ora classicheggiante ; Mies si reca in Olanda , conosce le opere di Berlage che lo attraggono per l onestà strutturale l'uso schietto dei materiali , il fascino del romantico medievalismo . Nel 1914 è chiamato nell esercito e , per quattro anni , non progetta ; al ritorno si tuffa nel focoso dibattito culturale post-bellico . Chi ha conosciuto Mies più tardi , col suo carattere solitario , alieno all aderire a qualsiasi manifestazione pubblica , estremamente inibito nello scrivere e nel parlare , può difficilmente immaginare il periodo 1918-25 speso nell ambito di uno scapigliato gruppo di artisti eversivi . Tra il 1919 e il 1923 partecipa con una serie di progetti alle esposizioni della Novembergruppe (associazione sorta nel 1918 in Germania , ad essa aderirono quegli artisti che si sentivano parte della cosiddetta estrema sinistra delle arti figurative , plastiche ed architettoniche : Chagall , Klee , Dix , Ernst , Gropius , Taut , Mendelsohn , ecc. ). Si tratta di due grattacieli in vetro e acciaio con piante estremamente mosse , di un palazzo per uffici con ossatura in c.a. e di due case di abitazione in mattoni e cemento . I progetti dei grattacieli in vetro ( di cui quello a pianta curvilin