Il turismo in Italia

Appunto inviato da pie02
/5

Tesina molto approfondita sul turismo in Italia (45 pagine formato doc)

La fase espansiva del turismo internazionale, iniziata dalla seconda metà del 1993, ha subito nel corso del 1997 e del 1998 un rallentamento a causa dell'indebolimento del processo d’espansione economica, di un tasso di disoccupazione elevato e dalla crisi finanziaria.
I dati dell'Omt, per il 1998 evidenziano una crescita dei flussi turistici internazionali limitata e inferiore a quella registrata nel corso dell'anno precedente. L'area del mondo che subito la maggiore stagnazione del turismo internazionale è stata quella dei paesi asiatici e del Pacifico. In Europa gli arrivi nel 1998 sono aumentati del 3% rispetto al 1997 mentre le entrate turistiche sono aumentate del 3,8%.
Il dato complessivo europeo è in ogni caso la risultante d’andamenti differente tra i diversi stati. Il 1997 era stato per l'Italia un anno di rallenta-mento. Nel 1998, si assiste invece ad una nuova ripresa del settore: le presenze turistiche registrate presso gli alberghi e gli esercizi complementari sono stati con un incremento del 2,2%. Nel triennio 1994-1996 le presenze di stranieri erano cresciute molto più di quelle degli italiani, ed erano state le principali fautrici della forte crescita del settore. Andamenti simili sono stati registrati nel 1998 nelle due diverse tipologie di ricettività. Sia negli esercizi alberghieri sia in quelli complementari le presenze globali sono aumentate di circa il 2%; negli esercizi alberghieri è risultata più elevata la crescita della componente italiana, negli esercizi complementari sono le presenze di turisti stranieri a registrare la crescita maggiore. Nella spiegazione di risultati raggiunti dal turismo in Italia una notevole importanza riveste l'andamento del corso dei cambi. Fra le cause principali che hanno determinato la forte espan-sione del turismo registrata nel triennio 1994-95 vanno individuate, oltre alla positiva evoluzione della congiuntura internazionale e alla crisi politica attraversata, soprattutto il favorevolissimo cambio della lira che ha incanalato turisti stranieri verso l'Italia. Anche il recupero registrato dal settore nel corso del 1998 può in parte essere dipeso dall'andamento dei tassi cambio. Per quanto riguarda la dinamica del settore del 1999, le prime indicazioni evidenziano un incremento del 2%, nonostante l'andamento della stagione estiva condizionata dalla crisi nei Balcani, dalla guerra nel Kosovo e dal maltempo di luglio e agosto. Queste valutazioni trovano conferma nei dati delle indagini condotte dall'Istat su un campione di esercizi alberghieri: secondo tali indagini le presenze alberghiere sono aumentate del 6,6% nella set-timana di Pasqua, diminuite del 4,4% e del 3,3% nella seconda settimana di giugno e in quella di ferra-gosto e nuovamente aumentate del 7,8% nella prima settimana di ottobre. Secondo l'osservatorio del Ciset, considerando gli arrivi di turisti stranieri per il 1999 si stima un tasso di crescita del 2,2%.