Il contratto, riassunto

Appunto inviato da revenga06
/5

Il contratto, riassunto sul rapporto contrattuale, autonomia privata e autonomia contrattuale, gli atti unilaterali, la rinunzia, categorie di contratti, contratto e negozio, le parti del contratto e la legittimazione (6 pagine formato docx)

IL CONTRATTO, RIASSUNTO

Il contratto come fonte di obbligazioni. L'autonomia privata.


Il libro quarto del codice civile tratta le singole fonti di obbligazione che sono il contratto, il fatto illecito ed ogni altro fatto idoneo a produrle in conformità all’ordinamento giuridico. Il titolo II del libro IV detta la disciplina generale che si applica (salva diversa previsione) a tutti i contratti. Il titolo III invece, disciplina i singoli contratti: vendita, locazione, appalto, etc.

Il contratto, riassunto di diritto


COS'E' UN CONTRATTO

Definizione di contratto (art. 1321): il contratto è l’accordo di due o più parti per costruire, regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale.
ESEMPI DI CONTRATTO: Contratto di lavoro: due soggetti si accordano in modo che uno di essi si obbliga a svolgere un’attività lavorativa a favore dell’altro, che a sua volta si obbliga a pagare un salario.
Contratto di società: due soggetti possono decidere si associarsi, conferendo ad es.

lavoro e capitali, per svolgere insieme un’attività economica.

Cos'è il contratto


RIASSUNTO CONTRATTO, DIRITTO PRIVATO

Il contratto è fonte di rapporti giuridici e di obbligazioni: esso è idoneo a produrre nelle relazioni fra i contraenti modificazioni giuridiche tutelate dalla legge. Inoltre, il contratto da luogo ad un rapporto contrattuale con i relativi diritti ed obblighi che si configurano come “obbligazioni”.
Il contratto ha anche un altro importante ruolo: è lo strumento con cui si attua il trasferimento di proprietà e degli altri diritti reali sui beni. Il contratto però, non produce solo gli effetti voluti dalle parti ma produce anche ulteriori conseguenze giuridiche che possono anche essere in contrasto con la volontà manifestata dai privati. Dunque va sottolineato che la volontà privata non riveste un ruolo esclusivo nella produzione degli effetti giuridici contrattuali: il contratto semplicemente concorre con altri atti o fatti (previsti dalla legge) a dar vita al rapporto e a disciplinare rapporti giuridici privati.

Il contratto: riassunto completo


IL CONTRATTO IN GENERALE: RIASSUNTO

CONTRATTO E RAPPORTO CONTRATTUALE.
Dalla definizione sopra riportata (art 1321) emergono due profili qualificanti del contratto:
1-    La creazione di un rapporto giuridico e quindi di una serie di diritti e di obblighi
2-    La sua derivazione dall’accordo e cioè da un atto di volontà degli interessati.
Infatti il termine “contratto” viene usato sia per designare l’atto posto in essere dalle parti (tramite la dichiarazione di volontà con cui si dà vita all’accordo), sia per indicare il rapporto e quindi la relazione giuridica che deriva dall’atto stesso.