sociologia sociologia critica nord americana

Appunto inviato da elycant2311
/5

Lynd: Middletown (1930 - 1960); riesman: l’eterodirezione; mills: i colletti bianchi; L’ELITE DEL POTERE – periodo della guerra fredda (3 pagine formato doc)

Untitled LA SOCIOLOGIA CRITICA NORD AMERICANA Critica sia a PARSON che MERTON, critica della società nord americana in quegli anni ed anche la sociologia funzionale alla società.
Gli americani criticano la società di allora, all'interno dei loro valori, in America, non c'è libertà, democrazia. Questi autori non sono però da ritenere dei Marxisti. Vengono evidenziati gli aspetti costrittivi, di manipolazione. C'è una critica anche rispetto ai colleghi dato che i sociologi sono interni, funzionali al sistema. Il sociologo dev'essere libero di criticare la società, PARSON fu criticato di essere espressione della società americana. LYND: MIDDLETOWN (1930 - 1960) - città media LYND fa una ricerca sulla società americana, analizzando la vita in una realtà media.
Egli crede che l'economia determini tutti i settori, la religione, la politica… La democrazia rischia di essere autoproclamazione retorica, è condizionata da forti fattori ma in realtà non si realizza. I cittadini statunitensi tendono a criticare all'interno la loro società, che non funziona perché non è democratica. C'è una critica al tipo di organizzazione capitalistica che priva gli individui di ogni libertà e li manipola. A partire dalla quotidianità si può cogliere il modo d'influenzamento del sistema economico. Secondo LYND la nevrosi è un esito inevitabile. Contraddizione tra valori trasmessa e altri valori che sono l'opposto. DEMOCRAZIA vs DECISIONISMO POLITICO SOLIDARIETA' vs INDIVIDUALISMO La nevrosi è una difficoltà di adattamento alla realtà. Esito inevitabile. C'è una tale contraddizione tra alcuni valori che vengono trasmessi ed altri valori più materiali che poi entrano in contrapposizione. Queste cose non si conciliano e questo crea nevrosi. Contraddizione ----> reazione -----> fenomeno della nevrosi. Nevrosi = difficoltà di adattamento alla realtà. Aspetto conflittuale, non equilibrato rispetto agli altri ed anche a se stesso. Difficoltà di ambientamento. Uno dei modi in cui l'individuo cerca di sfuggire alla depressione è comprare, questo è funzionale al sistema consumistico. È un fenomeno per affermare la propria autonomia, sentirsi “libero di comprare ciò che voglio”. L'acquisto è un modo per affermare la propria autonomia, per sentirsi liberi di poter scegliere. RIESMAN : L'ETERODIREZIONE “la folla solitaria” libro di RIESMAN. Non si decide da soli ma si è condizionati da altro o da altri, non c'è quindi autonomia decisionale. Le persone sono caratterizzate dall'eterodirezione, sono condizionate dagli altri, perché questi decidono quali sono le mete che l'individuo deve raggiungere = bassa autonomia decisionale. Autodiretto ----> diretto da se Eterodiretto ----> mancanza di autostima porta ad una crisi demografica, cioè le persone non avendo capacità di autostima e di scelta si bloccano, non proiettano nel futuro, è una popolazione che cessa di volere una continuità. REISMAN critica la società americana, nella quale l'eterodirezione è prodott