Articolo di giornale editoriale come si scrive ed esempio

Appunto inviato da bubbino1993
/5

Schema dettagliato ed esaustivo su come scrivere un articolo di giornale editoriale, con un esempio (2 pagine formato doc)

ARTICOLO DI GIORNALE EDITORIALE

Un editoriale è volto a sostenere un’opinione su un fatto di attualità, a spiegarla e difenderla attraverso opportuni argomenti, allo scopo di persuadere chi legge della validità di quanto si dice.

Struttura:
- Tema
- Tesi
- Argomenti a favore della tesi
- Antitesi
- Argomenti a favore dell’antitesi
- Confutazione degli argomenti a favore dell’antitesi
- Conclusione
L’efficacia di un’argomentazione non dipende dalla tesi esposta, ma dalla forza degli argomenti addotti per dimostrarne la validità.
Tipi di argomento:
- Statistiche
- Esperti
- Fatti che sono la causa o l’effetto logico di ciò di cui si discute
- Risultati positivi concreti

Articolo di giornale: struttura

COME SI SCRIVE UN EDITORIALE

Suggerimenti:
- Prestare il giusto rilievo al destinatario con espressioni come “forse è utile precisare che…” “che cosa si penserebbe se affermassi che…”
- Attenuare il ruolo dell’emittente attraverso espressioni come “a mio avviso”, “secondo me”, “in proposito si può dire che…”, “un punto di vista corretto potrebbe essere quello di chi, nel caso specifico, sostiene che…”
- Utilizzare un lessico volutamente orientato
- Inserire brevi sequenze descrittive, espositive o narrative
- Evitare divalgazioni

Articolo di giornale per la maturità su Leopardi

ESEMPIO DI ARTICOLO DI GIORNALE

Uno zoo senza animali: Il grande interesse che continua a suscitare la sfida per la conservazione della natura ha reso di nuovo attuale il dibattito sulla validità o meno degli zoo, di quei luoghi in cui gli animali selvaggi  vengono costretti a vivere e magari a riprodursi in gabbie e recinti più o meno angusti.
La nostra sensibilità ci induce ad affermare senz’altro che tenere negli zoo un animale è un atto immorale e contro natura e gli zoo vanno aboliti.
Gli animali, tutti gli animali, sono nati per vivere liberi nei loro ambienti originari e hanno il diritto di farlo.


La selezione naturale, che salva sempre gli esemplari più forti, e la grande adattabilità che caratterizza ogni specie hanno poi fatto si che essi potessero affrontare, con buone probabilità di salvezza, anche le situazioni più difficili, come la progressiva diminuzione dei loro habitat, a causa delle insensate attività dell’uomo.
D’altra parte, gli zoo, soprattutto quelli che sorgono al centro delle grandi città, sono dei veri e  propri lager: luoghi dove la stupidità degli uomini si ingegna a riprodurre ridicole parvenze di quelli che sono i luoghi dove gli animali vivono allo stato selvaggio.

Tutto sul giornalismo