Alla sera di Foscolo: spiegazione

Appunto inviato da 1v2i3o
/5

Alla sera di Foscolo: spiegazione della poesia scritta nel 1802 (1 pagine formato doc)

ALLA SERA DI FOSCOLO: SPIEGAZIONE

Alla sera.

Ugo Foscolo - Questa poesia è stata scritta nel 1802 ed apre  una serie di dodici componimenti
La sera rispecchia il pensiero dell’autore sul sentimento della morte , ed è vista come una donna che porta quiete e riposo.
L’autore descrive lo scendere della sera,sia d’inverno con il freddo ed il gelo,sia d’estate quando lascia un tepore gradevole che si fa trascinare dal venticello, dagli zaffiri.
Il linguaggio di questa poesia è piuttosto arcaico con latinismi:la quiete, fatal, l’immago ,secrete,orme,termini che attingono alla classicità.Poi il poeta ha utilizzato l’allitterazione che serve a dare una musicalità ritmo-tono come evidenza legambmà .
Nelle ultime due terzine Foscolo si riporta al pensiero dell’eternità, e in questo tramonto rispecchia la fatica della sua giornata.
Poi nella poesia si dice che quando la sera sarà scesa del tutto,si “rispecchierà”in cielo solo le tenebre e lo spirito si placherà.

Alla sera di Foscolo: analisi e figure retoriche


ALLA SERA FOSCOLO: FIGURE RETORICHE

Il poeta dice che forse perché la sera è l’immagine della notte,del buio avvera la pace e per questo motivo lui la invoca ,sia in primavera quando è accompagnata dalle nubi bianche e dai dolci venti, sia d’inverno poiché riesce a mettere fine alle sue tempeste interiori .
Infine la sera lo fa vagare nei pensieri che si riferiscono all’eternità e intanto gli fa dimenticare la realtà presente e tutte le preoccupazioni che dentro lo distruggono.

.