Italo Svevo

Appunto inviato da mrfernandao
/5

Descrizione delle sue opere (5 pagine formato doc)

ITALO SVEVO
I suoi maestri di pensiero:
Il filosofo che ebbe un peso determinante nella sua formazione fu Schopenhauer che esaltava un misticismo irrazionalistico e un pessimismo radicale; più tardi conobbe anche Nietsche e lo lesse direttamente nei testi originali senza deformazioni estetizzanti e da lui potè trarre l’idea del soggetto come una pluralità di stati in fluido divenire; fu influenzato anche da Darwin con la teoria evoluzionistica fondata sulle nozioni di selezione naturale e di lotta per la vita; per la sua influenza, Svevo fu indotto a presentare il comportamento dei suoi eroi come prodotto di leggi naturali immodificabili e non dipendenti dalla volontà ma seppe cogliere anche che questi comportamenti avessero le loro radici nei rapporti sociali e fossero quindi un prodotto storico.


Rapporti con il marxismo e la psicanalisi:
Per una certa fase della sua vita egli simpatizzò per il socialismo mentre dall’influenza del marxismo egli trasse la chiara percezione dei conflitti di classe che percorrono la società moderna e la consapevolezza che tutti i fenomeni sono condizionati dalla realtà delle classi.
Svevo approcciò la psicoanalisi per l’interesse per le tortuosità e le ambivalenze della psiche profonda e la apprezzò non come terapia ma come puro strumento conoscitivo.


I maestri letterari:
Sul piano letterario gli autori che ebbero più peso nella sua formazione furono i grandi romanzieri realisti francesi come Balzac, Stendhal e Flaubert; inoltre un’importanza fondamentale ebbero la conoscenza dei romanzieri naturalisti, Zola in particolare, e Bourget ma anche i grandi umoristi inglesi come Dickens  e Thackeray.


.